Come programmare automaticamente post su Instagram

Instagram è diventato molto popolare in area business e marketing (vedi noti influencer) e, soprattutto in quest’ambito, è utile avere una serie di statistiche riguardo la pubblicazione dei post che aiutino ad organizzarsi al fine di migliorare la visibilità dei propri contenuti.

Non solo chi utilizza Instagram in maniera professionale ha necessità di programmare post e campagne seguendo un calendario ma potremmo avere l’esigenza di farlo anche noi.

La scelta dell’ora di pubblicazione è una delle principali regole quando si parla di farsi seguire su Instagram pubblicando in modo automatico negli orari di maggiore interesse per il nostro pubblico.

E’ possibile programmare i post?

La risposta è sì, è possibile. Dall’inizio del 2018 il team di Instagram con la presentazione a sorpresa delle nuove API (Instagram Graph API) ha reso possibile la programmazione dei post con alcune limitazioni ed escludendo altri tipi di automazione come i bot che invece restano categoricamente vietati.

Si può procedere con la pubblicazione programmata dei post senza correre rischi e con alcune limitazioni:

  • Non è possibile programmare storie, andranno pubblicate manualmente
  • E’ vietato inserire la posizione in un post o taggare singole persone (si potrà farlo manualmente nei commenti)
  • Niente programmazione per post che contengano video

A che serve programmare i post su Instagram?

Chi ha un po’ di dimestichezza con il network sa che ci sono orari in cui è più semplice avere like ed interazioni sui propri contenuti. Inoltre, chi lo fa per lavoro sa bene come è difficile gestire manualmente ed efficacemente un solo profilo e, quando i profili iniziano a diventare due o più, la cosa diventa complessa.

La programmazione automatica dei post:

  1. Aiuta chi usa Instagram per lavoro a gestire efficacemente più profili
  2. E’ utile per lanciare i post in momenti e orari specifici o che abbiamo individuato come più efficaci
  3. Permette di risparmiare tempo con la pianificazione dei post
  4. Ci da la possibilità di usare “template” (modelli) per i nostri post e riutilizzare frasi d’effetto e hashtag pertinenti.
  5. Permette di avere una visione d’insieme dei post e creare uno stile comune (leggi anche: i consigli per aumentare seguaci).

Programmare post automaticamente con i migliori tool

Programmare i post è semplice; il tutto avviene tramite l’utilizzo di appositi tool che ora hanno accesso all’API ufficiale (e quindi sono sicuri).

In questo paragrafo vi segnaleremo i migliori strumenti del settore. Tutti funzionano in modo abbastanza simile, proponendo un comodo calendario in cui potremo inserire i vari post programmati.

1. Later – uno dei migliori strumenti gratuiti

Prezzo: Gratis con limitazioni | A partire da 19$/mese per uso commerciale

strumento per schedulare i propri post sul social instagram

Si tratta di un servizio disponibile come app sia per Android che iOS.

È molto intuitivo nell’utilizzo. E’ gratuito e fornisce delle complete metriche per misurare l’impatto dei post pubblicati. Se volete provare Later basta registrarsi alla sua pagina.

2. Buffer – il Re della programmazione social

Prezzo: Gratis fino a 10 post in coda | Versione Pro a partire da 15$/mese

buffer e utilizzo con instagram

Buffer è uno strumento che da anni aiuta chi lavora con i social a programmare campagne in modo pratico ed efficace.

Non è uno strumento del tutto gratuito ma fortunatamente ha un buon piano base gratis. Dal rilascio delle API ufficiali è completamente compatibile anche con Instagram. Se volete utilizzare buffer basta andare alla pagina del servizio.

3. Hopper – il più immediato

Prezzo: versione di prova completa per 14 giorni, poi 19$/mese

hooper per la programmazione dei post su instagram

Probabilmente la soluzione più immediata ed amata per programmare post su Instagram, bastano un paio di click per schedulare i vostri contenuti social.

Purtroppo Hopper non è propriamente economico ma offre 14 giorni di prova gratuita. Se volete utilizzarlo potete recarvi su questa pagina.

4. Hootsuite – il tool più amato dai social media manager

Prezzo: versione prova completa per 30 giorni, poi 25$/mese

hootsuite - top strumento per programma post sui social network

Si tratta di uno dei tool più completi disponibili su web da molto tempo e usato anche per altri social network. Non è di immediato utilizzo ma almeno è completamente tradotto in italiano.

Dopo aver imparato ad utilizzarlo, difficilmente riuscirete a farne a meno. Hootsuite offre un piano gratuito molto limitato. Trovate maggiori informazioni su Hootsuite nel suo sito.

5. Crowdfire – uno dei più completi

Prezzo: Gratis fino a 10 post in coda | Altre versioni a partire da 9,99$/mese

crowdfire alternativa ad hootsuite

Si tratta di un altro dei tool preferiti dai social media manager. Le ragioni sono diverse; le più importanti sono: la completezza di opzioni disponibili, la disposizione molto razionale delle funzioni, l’interfaccia chiara e lineare.

Crowfire è a pagamento ma offre anche un piano gratuito (al solito molto limitato). Se volete maggiori informazioni su questo ottimo tool vi invitiamo a consultare la sua pagina.

Conclusioni

Per avere successo su Instagram non occorre solo programmare i post seguendo orari e calendario ma occorre conoscere tutta un’altra serie di trucchi e consigli che vi invitiamo a consultare dalle nostre pagine:

Ci auguriamo di avervi segnalato i migliori strumenti e continuate a seguirci per articoli dedicati all’argomento e altri approfondimenti sul noto social network.

Please wait...