Come controllare se Instagram è down o non raggiungibile

Ti risulta Instagram down non riuscendo a collegarti sul tuo account e quindi ad utilizzarlo? Purtroppo capita, anche più spesso di quanto si riesca a notare, che servizi internet come Instagram, non siano più raggiungibili (utilizzabili) per un certo periodo di tempo, solitamente qualche minuto ma a volte anche ore.
Leggendo questo articolo sarai in grado di capire il perché questo accade e come fare per renderti conto se, ogni volta che non riesci ad accedere ed utilizzare Instagram, è per “colpa” tua o è perché Instagram non funziona in quanto effettivamente down.

Instagram è un popolare social network che ha avuto negli ultimi anni un grande successo. Il grande successo sul Web significa essere “utilizzati” da molti utenti, quindi avere molte connessioni e richieste simultanee (in gergo tali richieste vengono chiamate traffico).
Ad un alto traffico su un servizio corrispondono molti server che devono lavorare bene tutti assieme per permettere l’accesso al servizio a tutti gli utenti che ne richiedono l’utilizzo. Più il servizio è grande, più è grande il numero di server necessari e più è fragile la stabilità del sistema completo.
Un attacco o un problema tecnico può mandare down (significa in italiano giù), sostanzialmente offline, il sistema, rendendo i servizi come Instagram, Facebook o WhatsApp non raggiungibili.

Cosa succede a Instagram quando è offline?

Quando i server di Instagram sono down, si notano una serie di comportamenti caratteristici quando si usa l’app di Instagram:

Cosa succede a Instagram quando è offline?

  • non è possibile aggiornare il feed (se si prova a farlo compare il messaggio impossibile aggiornare);
  • le immagini dei profili nei messaggi diretti sono di colore grigio;
  • i messaggi diretti non vengono recapitati;
  • se si mette un like, un avviso ci comunica che siamo offline (anche se siamo regolarmente connessi alla rete);
  • alcune storie non sono raggiungibili.

A volte questi inconvenienti sorgono anche quando l’app, per propri problemi, smette di funzionare a dovere. Per essere sicuri che non sia la propria app, ma che si tratti di un problema comune per diversi utenti sono nate apposite soluzioni, di cui parleremo nel prossimo paragrafo.

Il migliore sito per capire se Instagram è down

Instagram, Facebook e molti altri servizi non comunicano un avviso ufficiale a tutti i propri utenti quando i loro server hanno un problema, quindi è compito degli utenti informarsi a vicenda dell’avvenuta interruzione (un po’ come succede fra vicini di casa quando avviene un blackout elettrico).

Quindi tutti i portali per rilevare problemi ai servizi Web si basano sulle segnalazioni degli utenti, se un servizio come Instagram ha dei problemi sui propri server, potete stare sicuri che non sarete i soli a subire il disservizio (anzi sicuramente le persone colpite saranno migliaia, o addirittura milioni).

Downdetector

Il sito Downdetector è un ottimo servizio che si basa sulle segnalazioni degli utenti per indicare se un disservizio è in corso ed offre una comoda mappa per vedere da quale area del globo giungono la gran parte delle segnalazioni.

Controllare se Instagram è down con Downdetector è davvero semplice, basta collegarsi alla pagina dedicata ad Instagram di Downdetector.
Sulla pagina al centro potete notare un grafico, se, come nella foto in basso presa per esempio, vedete un picco (in questo caso si sono addirittura due picchi), significa che ci sono state molte segnalazioni e che quindi il servizio di Instagram ha avuto dei problemi.

pagina dedicata ad Instagram di Downdetector

La schermata permette anche di avere una rapida panoramica dei problemi più riscontrati, indicati tramite grafici circolari che si trovano collocati subito sotto al grafico principale. In questo caso la maggior parte degli utenti, praticamente la metà, ha riportato difficoltà nell’accesso al servizio (Log-in) mentre il 33%, in pratica un terzo, ha avuto difficoltà ad aggiornate il News Feed.

Se si scorre nella schermata si incontreranno anche i commenti degli altri utenti che hanno avuto difficoltà con Instagram.

Se vogliamo scoprire nel dettaglio in quale area si sono concentrati i disservizi, si può cliccare sul pulsante “Live Outrage Map” (traducibile con “mappa aggiornata in tempo reale sul disservizio”). Si arriverà in una schermata come quella nella foto in basso, dove, in colore più scuro, saranno indicate le aree da cui provengono più segnalazioni (in questo caso l’Europa centro occidentale e le zone di New York e San Francisco).

mappa aggiornata in tempo reale sul disservizio

Se si ci vuole concentrare sulla situazione italiana, si può farlo, andando direttamente a questa pagina. Qui vedrete le segnalazioni provenienti direttamente dal nostro paese.

Downdetector è molto completo, oltre che monitorare Instagram, permette anche di scoprire se molti altri servizi sono offline, tra questi troviamo: Facebook, WhatsApp, Twitter, TikTok, Telegram, Xbox live, il PlayStation network e persino i servizi video come Netflix, Prime Video e Disney+ (si a volte vanno down anche loro).

Downdetector è disponibile anche sotto forma di comoda app per Android e per iOS (quindi per iPhone e iPad). Può essere scaricata rispettivamente da Play Store e App Store.

Cosa fare se si hanno problemi su Instagram ma il servizio non è down?

Può capitare di avere i problemi elencati sopra, ma che nessun altro li abbia e che quindi non si tratti di un disservizio lato server.

In questo caso il problema deve quindi essere sul proprio telefono o tablet. Una possibile soluzione per cercare di risolvere il problema è quella di eliminare la cache dell’app.

La cache consiste in alcuni dati che le app salvano nella memoria del nostro dispositivo utili al loro funzionamento. Può capitare che questi dati si corrompano, se corrotti possono compromettere il corretto funzionamento dell’intera applicazione. Si può risolvere cancellando la cache, così che l’app debba ricrearla al primo avvio.

Ripulire la cache dell’app di Instagram su Android

La procedura sul sistema di Google è davvero semplice, basta:

  • entrare nelle “Impostazioni” del dispositivo Android;
  • quindi premere sulla sezione “App” o “Applicazioni” (può variare con le personalizzazioni dei produttori);
  • scorrere nella lista delle app fino a trovare la voce “Instagram” e premerla;
  • quindi premere sul pulsante “Svuota cache” e confermare.

È infine il momento di riaprire l’app e di controllare se il problema è risolto, se non lo è l’altra opzione per cercare di risolvere il problema è quella di disinstallare l’app e reinstallarla.

Ripulire la cache delle app su iOS

Purtroppo su iOS (il sistema di iPhone e iPad) non è possibile eliminare direttamente la cache delle app come è possibile fare su Android.
Quindi, per provare a risolvere i problemi di mal funzionamento di Instagram su iPhone e iPad, bisogna rimuovere l’app di Instagram disinstallandola (ciò cancellerà anche la sua cache) e poi reinstallarla da App Store.