Recensione di VPNHub: la VPN gratuita che non conserva log

Ormai, siamo abbastanza esperti nei servizi VPN no logs, ci siamo quindi cimentati nella recensione di una delle novità più interessanti degli ultimi mesi VPNHub. Si tratta del nuovo servizio VPN gratuito lanciato dal celeberrimo portale video streaming di intrattenimento per adulti.

Un servizio VPN, soprattutto se nologs, serve per mantenere l’anonimato in rete e per aggirare i blocchi territoriali. Il noto servizio, ha rilasciato la propria soluzione, in primo luogo per aggirare la nuova normativa inglese, poi per permettere l’accesso al noto sito dai paesi che lo bloccano, ed infine per salvaguardare l’anonimato dei suoi utenti più attenti alla privacy.

Ci siamo quindi chiesti se il servizio mantiene le promesse e se riesce ad essere utile anche per scopi che esulano quelli per cui è stato lanciato (come lo streaming in generale ed il file sharing).

Ecco un rapido indice del nostro approfondimento:

VPNHub è sicuro?

Questa è la domanda che in molti si sono posti, la risposta è sorprendente abbastanza. I creatori sostengono che il servizio non tenga logs (registrazioni) delle connessioni e inoltre che non venda i dati delle vostre sessioni a terzi (in soldoni che non profili come tutte le altre VPN gratis). Su quanto affermato ci tocca fidarci, ma le condizioni di utilizzo del servizio sono abbastanza chiare e rappresentano una garanzia.

Abbiamo effettuato alcuni test e abbiamo verificato che: non avviene nessun IP leak, nessun DNS leak e nessun WebRTC leak. Quindi in sostanza il nostro IP è stato sempre nascosto.

Riguardo al protocollo di sicurezza, il client non è affatto trasparente su questo aspetto e il sito del servizio non riporta l’informazione. Il protocollo è di importanza critica per l’affidabilità del servizio. In merito ai protocolli di sicurezza per le VPN vi invitiamo a consultare il nostro approfondimento: PPTP, SSTP, IKEv2, L2TP/IPsec, OpenVPN per reti VPN.

I pregi di VPNHub

Questo servizio è davvero un unicum nel panorama dei servizi VPN gratuiti, in quanto non tiene logs, come abbiamo avuto modo di spiegare nel precedente paragrafo, e non limita il traffico scambiabile.

Quindi tramite la VPN potrete vedere tutti i video in streaming che volete e la connessione al server non si interromperà. Si tratta nei fatti di un servizio gratuito e illimitato, è difficile chiedere di meglio.

La velocità di VPNHub

Abbiamo effettuato diversi test di velocità, una volta connessi a questa VPN, ed i risultati sono stati tutti vicini alla soglia dei 7 Mb/s. Si tratta di una buona velocità per un servizio gratuito, e di una velocità molto bassa rispetto ai servizi a pagamento (che riescono ad offrire anche 50 Mb/s).

Test di velocità VPNHub

La velocità è sufficiente a vedere video in streaming e a navigare abbastanza agevolmente, non è una velocità molto alta per scaricare. Il ping è invece sempre stato superiore ai 200 ms, è un valore abbastanza alto. Con tale ping il servizio è completamente sconsigliato per giocare in rete.

VPNHub dalle nostre prove non pare limitare il file sharing tramite torrent.

Le limitazioni della versione gratuita di VPNHub

La versione gratuita del servizio ha alcune importanti limitazioni:

  • il client desktop per Windows e Mac è disponibile solo per i clienti Premium;
  • la velocità è limitata, come abbiamo detto nel precedente paragrafo;
  • è possibile connettersi solo a server USA;
  • non si può scegliere il protocollo di sicurezza.

VPNHub Premium offre

La versione Premium del servizio al costo di 13 $ al mese, offre:

  • la possibilità di utilizzare i client desktop (per Windows e Mac);
  • velocità più alta;
  • il blocco della pubblicità;
  • la possibilità di connettersi ai server posti in paesi diversi dagli USA;
  • la possibilità di utilizzare il servizio con tre dispositivi alla volta.

Francamente non consigliamo di acquistare la versione Premium, esistono servizi VPN di gran lunga più affidabili e veloci, che permettono la connessione di 5 o 6 dispositivi in contemporanea, di scegliere il protocollo di sicurezza, a prezzi mensili decisamente più bassi. Uno di questi servizi che ci è capitato di recensire è IPVanish (VPNHub a volte utilizza i suoi server USA).

Vi invitiamo inoltre a consultare la nostra classifica aggiornata dei migliori servizi VPN.

Come utilizzare VPNHub?

VPNHub app

L’utilizzo del servizio è davvero semplicissimo, bisogna scaricare il client dallo store di Android e iOS. A installazione conclusa, basterà lanciarlo e premere sull’icona del lucchetto. Molto velocemente il servizio si connetterà al server e il vostro normale traffico (Web, video) verrà tutto instradato attraverso il servizio.

Consigliamo VPNHub?

Viste le incognite sul protocollo la risposta è dipende. Si tratta di una soluzione buona se si vuole una maggiore privacy durante la navigazione, o durante la visualizzazione di video sensibili. Di certo, si tratta della migliore VPN gratuita che ci è capitato di provare.

Il servizio non è il massimo per aggirare i blocchi territoriali, visto che permette gratuitamente la connessione solo ai server USA.

Se avete bisogno di un grado superiore di sicurezza vi invitiamo sempre a puntare su un servizio nologs referenziato. Abbiamo dedicato un articolo ai migliori servizi VPN nologs.

Please wait...