Miglior Hosting di Ottobre 2019

Per la creazione di un sito, una semplice pagina web o un blog fatto con wordpress, oltre a un minimo di competenze informatiche, sono necessari due elementi fondamentali, il dominio e l’hosting. Il dominio può essere registrato ovunque senza problemi e ha un costo annuo irrisorio.

Cosa invece ben diversa, riguarda l’hosting, in quanto le differenze tra un servizio e l’altro, sono molto più marcate e non riguardano solo il pure e semplice costo, ma anche tantissimi altri fattori importanti da valutare, che andremo ad analizzare nel nostro articolo.

Menù rapido dell’articolo:

1. Con quali criteri abbiamo stilato le classifiche

Grazie alla nostra esperienza maturata in oltre 10 anni, (siamo tra i primissimi blogger in Italia online dal 2007 su CMS WordPress), vogliamo aiutarvi nella scelta del miglior hosting in base alle vostre esigenze, valutando una serie fattori basilari, indispensabili per scegliere il miglior servizio. A tal scopo abbiamo stilato due classifiche tenendo conto dei seguenti parametri:

  • Prezzo;
  • Performance;
  • Qualità del supporto tecnico e rapidità di risoluzione;
  • Interfaccia e facilità d’uso;
  • Servizi aggiuntivi;
  • Uptime;
  • Banda;
  • Spazio web;
  • Posizione del server;
  • Supporto dei CMS;
  • Esecuzione di backup giornalieri;
  • Sicurezza.

Per i meno esperti e per chi  sta iniziando a creare adesso il suo primo sito web, ecco un piccolo paragrafo perfetto per capire cosa si intende con i termini Dominio, Registar, Hosting e i vari tipi di Server Hosting.

  • Il Dominio internet, rappresenta il nome del sito (ad esempio www.giardiniblog.it) al quale verrà associato un ip numerico (corrispondente all’indirizzo internet del server del nostro servizio di Hosting, nel quale si trovano, tutti i dati del nostro sito). Quest’associazione permette di caricare quindi un sito, sia con il suo nome di dominio internet, sia con l’ip numerico ad esso associato.come funzionano i dns Il dominio si suddivide in primo livello (TLD acronimo di Top Level Domain), secondo e terzo livello; un esempio di dominio di primo livello sono ad esempio (.it, .net, .com, .org, .eu, .biz, .tv) e non è altro che la parte che sta all’estrema destra di tutto il nome dominio. Il dominio di secondo livello è costituito dal nome da voi scelto personalmente, quindi nel nostro caso in www.giardiniblog.it, .it è il dominio di primo livello e giardiniblog il dominio di secondo livello. Il terzo livello o sottodominio (nel caso questo sia presente) è costituito dalla parte che precede il secondo livello, esempio nel sito blog.miosito.it in questo caso è “blog”.
  • Il Registar, non è altro che l’azienda che rivende i domini internet, insieme ai quali può proporre la vendita di servizi accessori, come hosting, caselle di posta elettronica, gestione dei DNS e altri servizi minori. Il Registry è l’organismo (società o ente) che gestisce e amministra il dominio di primo livello territoriale (nel nostro caso .IT) e anche internazionali (come .com, org, net etc.). In Italia l’estensione .IT è gestita dal CNR di Pisa. Il Registrant è rappresentato dall’utente finale (ovvero colui che acquista un dominio di secondo livello, richiedendo l’assegnazione dello stesso al Registrar).
  • Con Hosting, si intende un servizio internet, che permette di ospitare su un server web (e nello specifico Server Hosting), generalmente le pagine di un sito web, in modo che questo sia accessibile da Internet ai suoi utenti. Il “server” di cui parlavamo poco prima è definito “host”. Possiamo accedere a questo tramite il suo dominio (esempio https://www.giardiniblog.it) o tramite l’indirizzo IP a esso relativo, nel nostro caso (149.202.19930). Il servizio può essere gratuito o a pagamento e come potete ben intuire, da questo dipende la qualità del servizio. Più grande e trafficato sarà il sito ospitato dal server hosting e maggiori dovranno essere le sue dotazioni e performance del server stesso.
  • I Server Hosting, si dividono per lo più in 4 categorie: Hosting Condiviso, Server Virtuale (anche detto VPS), Server Dedicato e Cloud Hosting. Così come sono state elencate, si va dalla soluzione più economica e meno performante (Hosting Condiviso), fino alla soluzione con più alte prestazioni e costi (il Cloud Hosting). Scegliere il giusto compromesso, aiuta ad avere un server abbastanza performante per la mole di visitatori che riceve il nostro sito e allo stesso tempo evitare di effettuare una spesa eccessiva per un server che non sfruttiamo a pieno.

Fatta questa dovuta spiegazione, prima di lasciarvi alla lista dei migliori hosting, vi consigliamo di dare un’occhiata a questi nostri due articoli: come essere primi su Google e come guadagnare con un blog.

2. I Migliori Hosting WordPress di Ottobre 2019

La classifica qui presente, elenca i migliori servizi di web hosting per tutte le esigenze e in particolare per chi vuole utilizzare WordPress come sistema di gestione dei contenuti web.

Keliweb – a partire da € 7,90/Mese

hosting keliweb

  • 10 GB SSD;
  • HTTP/2 e Certificato SSL;
  • Email illimitate;
  • Accesso SSH;
  • Dominio gratis per sempre;

Maggiori informazioni su Keliweb


Bluehost – a partire da € 3,59/Mese

hosting bluehost

  • 50 GB SSD;
  • HTTPS e Certificato SSL;
  • Dominio gratis per 1 anno;

 

Maggiori informazioni su Bluehost


SiteGround – a partire da € 3,95/Mese

hosting siteground

  • 10 GB;
  • HTTPS e Certificato SSL;
  • Account Email gratis;
  • Accesso SSH;
  • Dominio gratis;

Maggiori informazioni su SiteGround


VHosting – € 3,33/Mese

hosting vhosting

  • 3 GB;
  • HTTP/2 e Certificato SSL;
  • Account Email gratis;
  • Accesso SSH;
  • Dominio Gratis 1° anno;

Maggiori informazioni su VHosting


Hostinger – a partire da € 0,99/Mese

hosting hostinger

  • 10 GB;
  • Email 1 casella;

 

 

Maggiori informazioni su Hostinger


DreamHost – a partire da € 2,59/Mese

hosting dreamhost

  • 50 GB SSD;
  • HTTPS e Certificato SSL;
  • Accesso SSH;
  • Dominio gratis per 1 anno;

Maggiori informazioni su DreamHost


Kinsta – a partire da € 2,50/Mese

hosting kinsta

  • 5 GB SSD;
  • HTTPS e Certificato SSL;
  • Accesso SSH;

 

Maggiori informazioni su Kinsta


A2Hosting – a partire da € 2,66/Mese

a2 hosting

  • Spazio illimitato;
  • HTTPS e Certificato SSL;
  • Email 25 caselle;
  • Accesso SSH;
  • Dominio gratis;

Maggiori informazioni su A2Hosting


OVH – a partire da € 1,99/Mese

hosting ovh

  • 100 GB;
  • HTTP/2 e Certificato SSL;
  • Email 10 caselle;
  • Dominio gratis 1° anno;

Maggiori informazioni su OVH

3. I Migliori Hosting Italiani di Ottobre 2019

Uno tra i fattori più importanti di indicizzazione considerati da Google, oltre alla qualità dei contenuti è proprio il tempo di caricamento delle pagine web di un sito. Un ottimo strumento per misurare la velocità di un sito è GTMetrix.

Per questo motivo è importante che il servizio di Hosting scelto abbia i server localizzati fisicamente il più vicino possibile ai lettori per cui state creando il sito. Quindi, se i vostri visitatori sono per la maggior parte italiani, sarà essenziale scegliere un servizio hosting di qualità con server presenti fisicamente in Italia.

La ridotta distanza fisica tra il server che ospita il vostro sito e gli utenti che lo visitano, ridurrà di molto la latenza, avvantaggiandovi rispetto a server stranieri più distanti. Questo migliorerà un parametro chiamato TTFB, acronimo di Time To First Byte, che non è altro che il tempo espresso in millisecondi, necessario affinché un visitatore del vostro sito riceva il primo byte dal server hosting.

Inoltre un’assistenza tecnica e commerciale in italiano vi aiuterà a risolvere facilmente qualsiasi problema, non solo tramite mail ma anche telefonicamente, problema non di poco conto per chi non parla fluentemente l’inglese. Senza perdere altro tempo ecco i migliori servizi di Web Hosting italiani.

Keliweb – a partire da € 7,90/Mese

hosting keliweb

  • 10 GB SSD;
  • HTTP/2 e Certificato SSL;
  • Email illimitate;
  • Accesso SSH
  • Dominio gratis per sempre;

Maggiori informazioni su Keliweb


VHosting – a partire da € 3,33/Mese

hosting vhosting

  • 3 GB;
  • HTTP/2 e Certificato SSL;
  • Account Email gratis;
  • Accesso SSH
  • Dominio Gratis 1° anno

Maggiori informazioni su VHosting


Siteground – a partire da € 3,95/Mese

hosting siteground

  • 10 GB;
  • HTTPS e Certificato SSL;
  • Account Email gratis;
  • Accesso SSH
  • Dominio gratis

Maggiori informazioni su SiteGround


Netsons – a partire da € 2,00/Mese

hosting netsons

  • 10 GB;
  • HTTP/2 e Certificato SSL;
  • Email 5 caselle;
  • Dominio gratis per sempre;

 

Maggiori informazioni su Netsons


Aruba – a partire da € 2,08/Mese

hosting aruba

  • 1 GB SSD;
  • HTTP/2 e Certificato SSL;
  • Email 5 caselle;
  • Dominio gratis per sempre;

 

Maggiori informazioni su Aruba


Hostinger – a partire da € 0,99/Mese

hosting hostinger

  • 10 GB;
  • Email 1 casella;

 

 

Maggiori informazioni su Hostinger


ServerPlan – a partire da € 2,00/Mese

hosting serverplan

  • 2 GB SSD;
  • HTTPS 5 caselle;
  • Email illimitate;
  • Dominio gratis;

Maggiori informazioni su ServerPlan

Come avete potuto vedere, le soluzioni hosting tra cui scegliere, sono molte e diversificate nei prezzi che variano in base alle caratteristiche tecniche fornite. Per quanto riguarda le competenze tecniche necessarie per costruire un sito o un blog basato su WordPress, ormai tutto è diventato più semplice grazie alle procedure di installazione, configurazione e aggiornamento, quasi completamente automatizzate, fattore che semplifica la vita e permette di creare il proprio sito, in modo rapido e senza scervellarsi.

La qualità dei servizi sopra citati inoltre spinge molti di questi web hosting a offrire anche la garanzia soddisfatti o rimborsati.

4. Sondaggio utenti sul miglior hosting

Con quale servizio di Hosting ti sei trovato meglio? (Servizi in ordine alfabetico - Sondaggio iniziato il 18/09/2019)

Vedi i risultati

Loading ... Loading ...