I Migliori browser leggeri e veloci per PC Windows

I browser sono programmi fondamentali sui PC moderni, in quanto ci permettono di navigare efficacemente e in sicurezza sui siti web e su Internet. Per ragioni di sicurezza e per garantire le migliori performance, i browser più diffusi (su tutti Google Chrome e Mozilla Firefox) sono divenuti negli anni sempre più avidi di risorse (in massima parte memoria RAM) anche grazie a tantissime estensioni e add-on.

In questo articolo approfondiremo invece quei browser leggeri, meno noti, e programmati con maggiore attenzione ai sistemi con capacità limitate. L’intento di questi browser è quello di offrire la possibilità di navigare con uno strumento aggiornato e sicuro, pure su di un computer con qualche anno sulle spalle.

I migliori browser web leggeri per PC

Cosa rende un browser più veloce e leggero nel caricamento delle pagine? Facciamo una panoramica rapida di quelle che sono le caratteristiche di un browser web moderno. Quest’analisi è indipendente dai sistemi operativi.

1. Motore di rendering

E’ la componente principale e il “cuore” di ogni browser. Quando si parla di rendering di un browser si intende la capacità di esaminare il codice HTML e CSS con cui è costruita una pagina e visualizzarla sullo schermo di un computer. Il motore di rendering si occupa di stabilire la dimensione di un font, colori e stili, seguendo le regole che sono state impostate da chi ha costruito la pagina che state visualizzando. I principali motori sono:

WebKit: creato da Apple, è uno dei più noti motori di rendering perché alla base di Safari e per molto tempo utilizzato anche da Google Chrome (fino al 2013).

Gecko: altro motore molto utilizzato e implementato su Firefox; costituisce la base sui cui si fonda anche Thunderbird, noto client di posta elettronica creato sempre dal gruppo Mozilla.

EdgeHTML: è il motore proprietario utilizzato da Microsoft. Il suo debutto risale alla pubblicazione di Microsoft Edge, browser incluso nelle recenti installazioni di Windows che ha sostituito Internet Explorer (e il suo motore: Trident).

Blink: nato come “costola” di WebKit; è un motore open source alla base di Opera e soprattutto di Google Chrome (o per meglio dire, del progetto “Chromium”). Si differenzia dal più famoso WebKit per il modello di gestione dei processi e alcune feature di sicurezza.

2. Motore Javascript

Con l’aumentare della complessità e delle feature delle pagine web, ha acquisito un’importanza fondamentale la parte del browser web dedicata a Javascript. Oltre all’enorme diffusione che ha avuto Javascript come linguaggio in generale, gran parte di tutto quello che esiste al di fuori del testo in una pagina è realizzato in Javascript.

Le performance della parte del browser dedicate alla gestione del codice in Javascript quindi sono anche più importanti di quelle del motore di rendering. In questo caso, non esiste un vero e proprio motore di riferimento che funziona meglio degli altri: ogni implementazione ha dei punti di forza e dei punti deboli. Si può stabilire mediamente quale motore funziona meglio degli altri e quale rende un browser più leggero e veloce rispetto agli altri.

3. Aspetti legati all’utente

Ci sono altri aspetti che devono essere considerati e di cui abbiamo accennato durante l’introduzione a questo articolo; molti del controlli sulle prestazioni e velocità di un browser, sono lasciati nelle mani dell’utente finale. Per questa ragione, è possibile rendere un browser come Google Chrome, più veloce (vedi come velocizzare Chrome) semplicemente attraverso degli accorgimenti da prendere lato utente.

Estensioni e add-on: sicuramente l’aspetto che impatta di più sulle performance di un browser. Come utenti, abbiamo il controllo di quali sono le funzionalità aggiuntive che estendono quelle di base messe a disposizione del browser. E’ vero che è possibile aggiungere caratteristiche a tutti i browser sfruttando le estensioni ma spesso si tratta di occupare molte più risorse. Una scelta oculata degli add-on di cui abbiamo bisogno, è la cosa migliore da fare se vogliamo navigare usando i tradizionali e migliori browser web.

Dati di navigazione: durante la navigazione online, sono tantissime le quantità di informazioni che vengono conservate sui nostri browser: non ci stiamo riferendo solamente ai cookie o alla cronologia di navigazione. Sui browser viene conservata anche una cache per rendere più veloce accessi consecutivi allo stesso tipo di risorse, che siano immagini, .css, .xml oppure script Javascript (estensione .js). E’ importante svuotare la cache periodicamente o cercare di usare una modalità privata che non memorizza alcun tipo di informazione durante la sessione di navigazione.

Aggiornamenti: al di la di quelle che possono essere le nuove feature implementate con versioni più aggiornate e aspetti legati al miglioramento della sicurezza, è importante tenere il browser aggiornato per usufruire di caratteristiche e miglioramenti a livello di performance. Spesso quindi è sufficiente mantenere il browser aggiornato per vedere un miglioramento della velocità di rendering e navigazione.

Veniamo ora alla lista dei browser leggeri e veloci che potete provare per avere un’esperienza di navigazione migliore, anche su computer più datati. Si tratta di software che comunque hanno alla base gli stessi motori di rendering disponibili sui browser più noti ma che risparmiamo sulle risorse e hanno incluse delle feature dedicate al miglioramento delle prestazioni. Probabilmente scoprirete un nuovo browser da tenere a portata di mano.

Falkon (ex QupZilla)

Browser leggero: Falkon

Si tratta di un altro progetto molto apprezzato, e perfettamente compatibile con il Web moderno. Si tratta di un altro progetto Floss (free e open source), ed è sviluppato dal gruppo che si occupa di KDE. Anche in questo caso abbiamo un consumo di risorse minore rispetto agli altri browser. Da segnalare inoltre la presenza di un pratico adblock integrato. Secondo molti commenti e la nostra esperienza è il migliore browser leggero e veloce. L’installazione di Falkon è semplicissima, basta scaricare il suo eseguibile dal sito ufficiale e poi fare doppio click e seguire le istruzioni.

Midori

Browser leggero: Midori

Con ogni probabilità si tratta del browser leggero per navigare più famoso. Il progetto (che è free e open source) è attivo da più di dieci anni, ed è recentemente giunto alla versione 8. Supporta oggi le nuove tecnologie come HTML5, e la navigazione in Incognito. Lo sviluppo continua anche perché Midori è parte del desktop environment (anch’esso orientato ai PC con meno risorse) XFCE. Installare Midori è semplicissimo: basta andare sul sito ufficiale, scaricare l’eseguibile e installarlo come qualsiasi altro programma.

Waterfox

Browser leggero: Waterfox

È un altro browser open source, è un fork di Firefox pensato per essere più rapido anche su hardware datato e per mantenere il supporto con i vecchi addons. Waterfox è utile per chi apprezzava le versioni del noto browser pre-Quantum (prima della versione 57) e vuole mantenere le caratteristiche del vecchio browser. E’ disponibile per Windows, Mac e Linux. Per installarlo dal sito scaricate l’eseguibile aggiornato.

Vivaldi

Browser leggero: Vivaldi

Si tratta di un browser che condivide molto codice con il ben più noto Chrome ma ha un impatto molto minore sulla RAM; alla stregua di Chrome, Vivaldi è basato su Chromium e ne eredita il motore di rendering. L’interfaccia cambia colore in base alle pagine web che state visitando e presenta varie opzioni di personalizzazione. Una delle feature più interessanti, consiste nell’ibernazione delle schede aperte (tab) che libera le risorse occupate dalle pagine che non avete in primo piano.

Vivaldi è sempre aggiornato e perfettamente compatibile con le ultime tecnologie Web. Può sfruttare tutte le estensioni di Chorme disponibili sullo store ufficiale. Anche in questo caso si tratta di un browser gratuito (ma non open source). Scaricarlo è semplice: basta andare sul sito e scaricarne l’eseguibile.

Torch browser

Browser leggero: torch browser

Eccoci a parlare di un ennesimo browser derivato dal codice di Chromium: Torch. Si tratta di un progetto incentrato sulla musica e sulla riproduzione di contenuti multimediali in rete. Torch ha una parte legata alla visualizzazione dei video su YouTube, e anche un comodo client torrent integrato. Offre inoltre un’interfaccia pulita e gradevole. Anche questo browser è gratuito ma non open source, potete scaricarne la versione più aggiornata dal sito del progetto.

Comodo IceDragon

Browser leggero: comodo Ice dragon

Da Comodo, ecco un browser completo veloce e affidabile, basato sul codice di Firefox ma con diverse aggiunte orientate al miglioramento delle prestazioni. L’azienda si vanta di offrire i migliori DNS, prestazioni ottimizzate, uno scudo anti-malware proprietario e il pieno supporto agli add-on di Firefox. Il loro browser è molto apprezzato. Se volete provarlo basta recarsi sul sito del progetto.

Il nostro approfondimento sui browser più leggeri e veloci si è concluso, ci auguriamo di avervi aiutato a trovare la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Please wait...