App per videochiamate di gruppo: le migliori soluzioni

Per tenersi in contatto con amici e parenti distanti da noi, una delle migliori soluzioni è quella di utilizzare una delle tante applicazioni per effettuare una videochiamata di gruppo. Ne esistono svariate, tutte diverse tra loro sotto molti aspetti, ma qual’è quella adatta alle nostre esigenze?

In questo articolo, vedremo proprio questo, ovvero quali sono le migliori app per videochiamate di gruppo, dove scaricarle, quali sistemi operativi supportano e in quante persone è possibile effettuare una videochiamata, insomma tutte le informazioni di cui avete bisogno.

Le app qui sotto suggerite, sono inoltre anche una comoda soluzione per chi vuole effettuare una riunione di lavoro, soprattutto vista la diffusione sempre maggiore dello smart working (Lavoro Agile). Sempre per rimanere in tema, dopo aver letto questo articolo, potete dare un’occhiata anche al nostro articolo sui migliori programmi e app di controllo remoto per PC.

Le migliori app per videochiamate di gruppo

Nota Bene: Uno dei modi migliori per sfruttare le applicazioni per videochiamare suggerite qui sotto, soprattutto se si è in gruppo è quello di utilizzare gli auricolari, questo per avere un audio impeccabile ed evitare il fastidioso effetto eco, problema che può verificarsi in alcuni casi con smartphone di bassa qualità.

Skype

App per videochiamate di gruppo: Skype

Quando si parla di video chiamate non si può che pensare a Skype , il software che ormai è di Microsoft ha fatto la storia ed una una valida risorsa per chi vuole fare videochiamate facilmente.

Il programma è multipiattaforma, è disponibile come app gratuita per Android e iOS, inoltre è disponibile anche su PC per Windows, Mac e Linux, infine sempre su desktop è possibile utilizzare la comoda versione Web.

Venendo alle limitazioni: Skype permette di effettuare videochiamate con un massimo di 50 partecipanti, ma mostra contemporaneamente a video solo i 4 che hanno parlato l’ultima volta. La soluzione è pratica anche per coloro che non possiedono un account, possono essere invitati a partecipare alla conversazione tramite un comodo link web.

Questo è uno dei programmi maggiormente consigliati proprio perché supporta un gran numero di partecipanti ed è multipiattaforma, comodo soprattutto se utilizzate il PC.


Facetime

app videochiamate facetime

Si tratta dell’apprezzata soluzione per le videochiamate pensata da Apple per i suoi sistemi. La sua più grossa limitazione è la disponibilità solo per iPhone, IPad e Mac, quindi se avete amici con smartphone Android, non potrete mettervi in contatto con loro con questa applicazione.

Si tratta di un’ottima soluzione per le chiamate di gruppo visto che supporta fino a 32 persone in contemporanea. Ha meno funzioni avanzate di Skype, ma fa molto bene il suo lavoro ed ha il pregio di essere molto immediata. Come detto prima, purtroppo è disponibile solo per gli utenti con dispositivi Apple e quindi taglia fuori tutti coloro che hanno un dispositivo Android, o un PC con Windows o Linux.

Riassumendo, se la videochiamata di gruppo viene effettuata tra persone che hanno solo dispositivi Apple, questa è la soluzione ideale.


Google Duo

App per videochiamate di gruppo: Google Duo

Questa è sicuramente l’app che consigliamo maggiormente per effettuare video chiamate di gruppo, per svariati motivi.

Si tratta chiaramente dell’alternativa di Google a FaceTime, è preinstallata sulla gran parte degli smartphone Android (chi non la avesse la può scaricare gratis dal Play Store), è disponibile anche su App Store per iPhone, ed offre anche una comoda versione Web utilizzabile anche da PC. Quindi come potete ben capire è utilizzabile su qualsiasi dispositivo, non come Facetime. L’app è meno pesante rispetto a Skype.

L’utilizzo è semplice come quello dell’alternativa Apple e permette il collegamento con 12 persone alla volta e non è limitato a 8 come Whatsapp. L’app offre ottime prestazioni, con un’ottima qualità video e una buona stabilità dei flussi, oltre a essere disponibile per tutti i dispositivi.

Come effettuare una videochiamata di gruppo con Google Duo

Per effettuare una video chiamata di gruppo, dopo aver installato l’applicazione, dovete semplicemente cliccare nella schermata principale su “Contatti” , successivamente su “Crea Gruppo” e inserire in contatti desiderati, aprire il gruppo appena creato e cliccare in basso sul bottone blu “Avvia“.

Nota bene: non è possibile aggiungere altri partecipanti durante la chiamata, ma è necessario chiudere la chiamata, aggiungere le nuove persone al gruppo e richiamare tutti.


Jitsi

App per videochiamate di gruppo: Jitsi

Questo progetto è poco noto ma si tratta di un’ottima alternativa a tutte le soluzioni sopra esposte, è un progetto open source, nato per regalare al mondo la migliore app di video conferenze. Il traguardo non è molto lontano, il progetto è multipiattaforma, semplice da usare, supporta videochiamate che coinvolgono fino a 200 persone alla volta.

Jitsi offre gratis strumenti avanzati per le videoconferenze che altre soluzioni proprietarie offrono a pagamento su abbonamento. L’applicazione è disponibile per Android e iOS, e per sistemi desktop (Windows, Mac, e Linux). Se volete sapere di più su questo interessante progetto potete andare a questa pagina.


Zoom

App per videochiamate di gruppo: Zoom

Si tratta di una buona soluzione perché supporta le videochiamate con fino a 1000 persone in contemporanea. Zoom è molto utilizzato in ambito business e apprezzato anche perché riesce a mostrare su schermo fino a 49 persone connesse assieme (su mobile sono visualizzati solo 4 collegamenti alla volta).

L’app è multipiattaforma, permette di inviare un link per invitare la gente al collegamento, che permetterà alle persone di connettersi anche con la comoda versione Web. La versione gratuita ha un solo importante limite: le singole chiamate non possono superare i 40 minuti. Se volete provare Zoom potete scaricarlo gratis per Android, iOS, Windows, e  macOS.


WhatsApp

App videochiamate di gruppo: Whatsapp

Non si tratta di certo della prima soluzione, ma può essere utile per fare video chiamate con chi non ha voglia di installare altre soluzioni. WhatsApp supporta chiamate con un massimo di 8 persone alla volta, aggiungere un contatto ad una videochiamata è semplicissimo basta utilizzare l’apposito tasto in alto a destra nell’interfaccia.

La comoda funzione al momento è supportata solo dalle versioni mobile (Android e iOS) e non dalla versione Web. Al solito WhatsApp è disponibile per AndroidiOS.


Hangouts Meet

App per videochiamate di gruppo: Hangouts

Hangouts Meet è un’altra soluzione di Google, nata dalla chiusura di Hangouts, da cui sono nati due diversi servizi, che sono Hangouts Chat e Hangouts Meet. Hangouts Meet, gratuito da maggio 2020 è proprio il servizio nato come piattaforma di videoconferenze con funzioni avanzate per utenti professionali, che supporta fino a 100 persone contemporaneamente (assicuratevi di avere una connessione particolarmente stabile però).

Questa alternativa offre molti strumenti che altre soluzioni propongono a pagamento ed è molto flessibile. Si può utilizzare tramite app su AndroidiOS ed inoltre dispone di una comoda versione web.


Houseparty

App per videochiamate di gruppo: Houseparty

Dopo avervi presentato tante app serie, ecco una comoda app mobile perfetta per gli aperitivi virtuali con gli amici Houseparty. Si tratta di una app moderna e sbarazzina, che permette videochiamate visualizzate tutte allo stesso momento su schermo per un massimo di 8 persone alla volta.

Ma non finisce qui, sono presenti molti mini divertenti giochi da fare in compagnia. L’app è molto semplice da utilizzare ma prima serve la registrazione. Potete scaricare gratuitamente Houseparty per Android, iOS, e macOS. Inoltre su Chrome si può utilizzare la comoda versione web.

Altre soluzioni per le videochiamate di gruppo sono:

Prima di concludere il nostro articolo sulle migliori app per videochiamate di gruppo rispondiamo ad alcune domande comuni.

Quanti dati consuma una videochiamata di gruppo

Questa è una domanda che arriva frequentemente da chi ha una connessione dati a consumo (come le comuni connessioni mobile, 3G e 4G). Costoro infatti devono preoccuparsi di non consumare completamente il proprio bundle dati prima del rinnovo. Allora, i dati consumati variano in base a molti fattori: in base all’app scelta, alla qualità della linea a cui siamo connessi ed al numero dei partecipanti. Quindi possiamo fornirvi solo delle stime empiriche derivate dalla nostra esperienza.

Ad esempio utilizzando le videochiamate con WhatsApp:

  • una videochiamata con un singolo partecipante consuma in media 250 MB l’ora (dai 3 ai 4 MB al minuto), quindi ci vogliono 4 ore di video per consumare un singolo Gigabyte di traffico dati;
  • se le persone aumentano il consumo di dati cresce, per una videochiamata con 4 persone un’ora di chiamata può raggiungere il GB.

Un modo per risparmiare dati effettuando o chiamate su whatsapp è quello di attivare la funzione “Consumo dati ridotto” che trovate nel menù “Impostazioni” -> “Utilizzo dati e archiviazione” -> “Impostazioni chiamate – Consumo dati ridotto“.

risparmiare dati GB MB whatsapp

In questo modo anche le chiamate vocali, avranno un consumo più ridotto rispetto al normale. Per chi fosse interessato, una chiamata vocale, consuma circa 600 KB al minuto, che corrispondono a 36 MB in un’ora.

Se utilizzate un programma diverso da Whatsapp per effettuare videochiamate, provate a controllare se esiste una funzione simile per risparmiare dati. Nel caso di utilizzo del traffico dati del vostro piano telefonico sim mobile, questo vi aiuterà a consumare meno velocemente tutti i GB nella vostra promozione.

Miglior tipo di connessione per effettuare una videochiamata di gruppo

I fattori che incidono nella qualità di una videochiamata, sono l’ampiezza di banda e la latenza (ping). Con le connessioni moderne, sia mobili che fisse, per chi si trova in città, nel 99% dei casi non dovrebbero esserci problemi.

Per verificare la vostra connessione potete effettuare facilmente uno SpeedTest, cliccando sul link appena indicato. Con un Ping inferiore ai 100 ms e una ampiezza di banda, sia in download che in upload superiore ai 10 Mbps, non dovreste avere alcun problema.

Se avete sia una connessione mobile (quella del vostro smartphone) o fissa (ADSL o Fibra), il consiglio è sempre quello di prediligere la connessione fissa, questo per non consumare i dati tramite connessione mobile, che non sono illimitati e anche per sfruttare un ping più basso e una ampiezza di banda che solitamente nelle connessioni fisse sono maggiori.

Se sfruttate le connessioni fisse e vi trovate vicino al router  il consiglio è sempre di utilizzare una rete WiFi a 5 Ghz (che è più stabile e veloce). Se invece avete una casa molto grande e il segnale deve attraversare qualche parete o diversi metri di distanza, preferite la rete WiFi a 2,4 Ghz, in quanto quest’ultima perde meno segnale quando incontra ostacoli. Qui sotto un esempio nella creazione di due reti WiFi con il router Vodafone.

wifi vodafone 5 ghz 2,4

Se possedete una tariffa con molti GB inclusi potreste valutare di utilizzare la connessione tramite rete mobile, sempre tenendo conto dei consumi che abbiamo cercato di stimare nel precedente paragrafo.