Qustodio, l’app di parental control per controllare i dispositivi dei più piccoli

In un mondo iperconnesso ed in rapido mutamento come quello attuale, essere genitori è diventato ancora più complesso. Questo cambiamento porta i più piccoli a venire facilmente in contatto con una realtà che per quanto moderna può celare vari pericoli. Grazie ad alcune app come Qustodio, di cui vi parleremo in questo articolo, è possibile porre rimedio a questo problema, tenendo sotto controllo i dispositivi dei propri figli e vivere più sereni. Ogni adulto coscienzioso non può lasciare da soli i bambini con una realtà complicata e pericolosa che faticano a comprendere.

Le funzioni di Parental Control (traducibile con controllo parentale) dei sistemi mobili e desktop come Google Family Link ed Apple Screen Time sono spesso limitate e complesse da utilizzare. Sintomo che gli smartphone e i PC non sono dispositivi creati facendo adeguata attenzione alle esigenze dei bambini.

Nonostante numerosi studi consiglino di limitare l’utilizzo di smartphone e tablet fra i più piccoli, le statistiche dicono chiaramente che sono fin troppo numerosi i bambini che passano molte ore sui dispositivi di parenti o ne possiedono addirittura uno proprio.

Proprio per aiutare i genitori contemporanei è nata Qustodio, un’app potente ma semplice da utilizzare, pensata appositamente per risolvere le loro preoccupazioni e restituire loro la funzione di controllori, anche nel rapporto che i figli hanno con il mondo della tecnologia. Nei prossimi paragrafi approfondiremo le importanti peculiarità e le potenzialità di quest’applicazione.

Come funziona Qustodio?

L’app funziona in modo molto semplice ed asimmetrico, sui terminali dei genitori mostra il report completo delle attività dei figli e permette di impostare limitazioni e regole. Sui dispositivi dei piccoli, monitora e limita le attività in base a ciò che i genitori hanno scelto.

Qustodio app di parental control

L’installazione è semplicissima sia su PC, Smartphone e tablet. Sui dispositivi mobili (Android, iOS e Kindle) basta scaricare l’app dallo store, sui dispositivi desktop (Windows e Mac) basta scaricare l’eseguibile, lanciarlo e seguire le istruzioni. La configurazione è rapida, a installazione ultimata, basta lanciare l’applicazione e partirà la semplice procedura guidata.

L’applicazione è gratuita per il monitoraggio di un singolo dispositivo e per utilizzarla basta registrare un account. Potete registrarvi senza alcun costo andando a questo indirizzo.

Per il monitoraggio di più dispositivi bisogna optare per la versione Premium in abbonamento annuale. I prezzi sono comunque molto concorrenziali.

Qustodio prezzi

Qustodio è un’ottima soluzione per evitare le dipendenze

L’aumento dei casi di ludopatia (la dipendenza da videogiochi) soprattutto fra i più giovani è notevole. Per questo, fin da piccoli servono soluzioni che permettono di limitare il tempo passato sulle app, sui giochi o con i terminali (screen time in inglese).

Qustodio limiti su app e tempo di connessione

Tramite Qustodio Parental Control infatti i genitori possono monitorare il tempo che i propri piccoli passano davanti ad uno schermo di qualsiasi dispositivo (smartphone, tablet o PC). A differenza di Google Family Link e Apple Screen Time, non importa la piattaforma o il sistema. Tutte le attività, su qualsiasi piattaforma, saranno registrate nel completo report a disposizione del genitore, che potrà così monitorare la situazione e quindi dare delle regole.

Qustodio blocco giochi e app

Tramite l’app di controllo del genitore è semplice impostare delle regole sia per le singole app (o giochi), sia per i dispositivi. Si possono inoltre limitare i tempi di connessione ad Internet.

Quindi ricapitolando in breve grazie a questi strumenti i genitori hanno a disposizione:

  • un’efficace soluzione per bloccare app;
  • una soluzione potente per bloccare giochi;
  • una soluzione pratica per limitare il tempo giornaliero con alcune app o giochi;
  • la possibilità di limitare tempo di navigazione su Internet.

Protezione bambini da alcuni contenuti Web

Come abbiamo detto nell’introduzione, il Web è enorme e decisamente non a misura di bambino. Quindi, per tutelare i più piccoli da contenuti ben poco adatti a loro come quelli pornografici, violenti, o con linguaggio inadatto è stato necessario studiare appositi filtri Web.

Qustodio ha integrato in esso un filtro contenuti tra i migliori del settore, in quanto funziona anche nella modalità Incognito dei browser ed anche su quelli alternativi (scaricabili dagli Store). Così da dare ai genitori la sicurezza che i figli, almeno sui dispositivi su cui è installato Qustodio, non potranno visitare nessuna pagina con contenuto inappropriato e non potranno banalmente aggirare il blocco per bambini.

Qustodio filtri web

Il blocco inoltre non è statico, come quello di altre soluzioni. Ma il genitore, può scegliere quali categorie rendere accessibili e quali limitare.

Localizza facilmente i tuoi figli

Con Qustodio è semplice geo localizzare i dispositivi che vogliamo controllare, sfruttando il sensore GPS presente negli smartphone e nei tablet (Android ed Apple). Questo vi permetterà di monitorare la posizione e gli spostamenti dei vostri piccoli, così da sapere se si trovano effettivamente dove dovrebbero essere o meno.

Qustodio geolocalizzazione

Inoltre, per loro è disponibile un comodo “Panic button” (bottone antipanico in italiano) che è un tasto su schermo da premere in caso di emergenza, che vi farà arrivare immediatamente un messaggio di allarme con notifica e la loro posizione.

Monitora i social network

Tramite Qustodio è semplicissimo monitorare il tempo speso dai figli su ogni social network (Facebook, Twitter, Instagram, Whatsapp e altri). Inoltre, si può decidere di limitare il loro accesso a queste piattaforme o scegliere di essere avvisati quando avviene.

Qustodio social network

Infine, su Android è possibile il monitoraggio avanzato di Facebook avendo accesso anche nel dettaglio alle notifiche e alle attività sul social network.

Qustodio permette di controllare chiamate ed SMS

Gli smartphone sono fenomenali strumenti di comunicazione, ma molto spesso rappresentano un grande pericolo potenziale. Tramite tali strumenti i più piccoli possono cadere vittima di pedofili, cyberpredatori e cyberbulli.

In genere, il genitore è all’oscuro delle comunicazioni dei figli e non può proteggerli dai pericoli. Volete essere sicuri che i vostri figli non si sentano con adulti o in generale con persone pericolose? Monitorate facilmente tramite Qustodio le loro chiamate ed SMS, così da poter notare per tempo comunicazioni sospette e poter intervenire.

Qustodio, chiamate ed SMS

Conclusione

Da ciò che vi abbiamo detto sopra è chiaro che Qustodio è sicuramente la soluzione migliore per monitorare il rapporto dei vostri figli con tutta la tecnologia di casa. Grazie all’app ed al servizio, per la prima volta i genitori hanno di nuovo un punto di vista privilegiato e gli strumenti per gestire l’educazione dei propri piccoli, anche sul fronte digitale.

Qustodio è una vera soluzione professionale, non è disponibile solo per i genitori, ma viene anche scelta da diverse scuole, per tenere lontani gli studenti da contenuti inappropriati e per gestire a dovere le risorse digitali a disposizione.

Se non avete ancora provato Qustodio vi ricordiamo che è gratis per un dispositivo.

Please wait...