Miglior monopattino elettrico di Maggio 2020: ecco quale scegliere

Il monopattino elettrico è il mezzo di mobilità individuale del futuro, soprattutto se inserito nel contesto di una metropoli. In Italia le vendite stanno aumentando in maniera esponenziale, trend destinato a proseguire grazie agli incentivi stanziati dal governo. Metropoli come Milano e Roma diventeranno in poco tempo modelli guida per altre grandi città italiane: le persone useranno sempre meno l’auto per andare al lavoro, preferendo spostarsi con mezzi non inquinanti e divertenti da usare.

In questa guida forniremo tutti gli strumenti per scegliere il miglior monopattino elettrico, più adatto alle proprie esigenze, illustrando ben 10 modelli in vendita online su Amazon.

miglior monopattino elettrico

Come scegliere un monopattino elettrico

Caratteristiche asfalto: La prima domanda da porsi quando si sta scegliendo un monopattino elettrico ha per oggetto le caratteristiche della strada su cui si intende impiegarlo. La quasi totalità dei monopattini elettrici in commercio è adatta all’utilizzo su una strada asfaltata non dissestata. Per affrontare strade sconnesse è preferibile puntare invece su modelli più robusti (a discapito della portabilità) e con un motore più potente.

Batteria: Quanto misura la distanza da percorrere con il monopattino elettrico? Se il tragitto giornaliero è nell’ordine dei 5-10 km tra andata e ritorno, basta una batteria con autonomia fino a 20 km. Se però il percorso è in pendenza e il peso della persona è importante, meglio preferire un modello con autonomia di almeno 40 km, dal momento che il consumo è maggiore.

Velocità: La velocità definisce la tipologia del monopattino elettrico. Ad esempio, quello per bambini ha una velocità massima compresa tra 6 e 15 km/h, mentre il monopattino elettrico per adulti può raggiungere punte anche di 40 km/h. Quest’ultimi rientrano tra i modelli costruiti per gli sportivi e venduti soltanto dai centri specializzati. In strada è comunque ammessa la circolazione soltanto ai monopattini che non superano i 25 km/h.

Peso sopportabile: Un altro fattore da tenere in considerazione quando si sceglie il monopattino elettrico è il peso che può sopportare. I modelli con supporto fino a 50-70 kg sono adatti ai bambini e ai
ragazzi più giovani, quelli invece fino a 100-110 kg sono rivolti agli adulti. Infine, nella fascia di prezzo più alta è possibile trovare anche monopattini in grado di sopportare un peso massimo di 140-150 kg.

Tipo di ruote: Il discorso legato al tipo di ruote è direttamente collegato alle caratteristiche dell’asfalto su cui si utilizza il monopattino elettrico e alla sua portabilità. Se si ha la necessità di portarlo con sé sui mezzi pubblici, vanno bene le ruote di dimensioni contenute. Se invece non si ha questa esigenza, l’ideale è scegliere un monopattino con ruote più grandi.

Come funziona un monopattino elettrico

Accensione: Qualunque monopattino elettrico è dotato del tasto di accensione: dopo averlo premuto per partire basta dare 2 o 3 spinte classiche con il piede e nel mentre azionare la leva dell’acceleratore presente sul manubrio.

Modalità di risparmio energetico: Pochi secondi dopo l’accensione, viene inserita in automatico la modalità di risparmio energetico, che consente di risparmiare sull’autonomia della batteria. Quando la modalità di risparmio è attiva, la velocità si riduce in maniera sensibile.

Cruise control: Diversi modelli integrano tra le loro funzionalità anche il cruise control, attraverso cui la persona può selezionare la velocità costante che il monopattino deve mantenere lungo il percorso. Il cruise control è molto utile su lunghi tragitti.

In salita: Il monopattino elettrico va in salita? Sì, ma è necessario fare alcune precisazioni. Se è vero infatti che la maggior parte di loro può affrontare una strada in salita senza particolari difficoltà, è altrettanto vero che bisogna tenere in considerazione alcuni fattori:

  • pendenza: fino al 10-11% basta un monopattino con motore da 250 W, se il dislivello è superiore meglio orientarsi su modelli più performanti;
  • peso della persona: l’ideale sarebbe conservare un certo margine rispetto alla portata massima;
  • qualità pneumatici: se si cerca il maggiore comfort possibile, meglio puntare su pneumatici a nido d’ape, mentre per la prestazione assoluta è preferibile orientarsi su
    gomme piene.

In discesa: Salita e discesa sono due facce della stessa medaglia. Sì, il monopattino elettrico funziona anche in discesa, ma sempre tenendo in considerazione il livello di pendenza. La maggior parte dei modelli è in grado di assorbire agevolmente pendenze intorno al 10%.

Legge italiana sull’utilizzo del monopattino elettrico

Velocità massima: La velocità massima consentita nella strade urbane ed extraurbane è di 25 km/h, nelle aree pedonali non si può invece superare il limite di 6 km/h.

Motore: Il motore non può avere una potenza superiore a 500 W.

Casco: Il casco è obbligatorio fino all’età di 18 anni. I maggiorenni sono liberi di indossarlo o meno.

Strade urbane ed extraurbane: L’uso del monopattino elettrico è consentito di norma solo sulle strade urbane. Fanno eccezione le strade extraurbane con pista ciclabile.

Età: La legge ne vieta l’utilizzo ai minori di 14 anni.

Luci: Per poter circolare, il monopattino elettrico deve avere sia le luci anteriori che quelle posteriori.

Patente: Essendo del tutto equiparabile a una bicicletta, per guidarlo non c’è bisogno della patente.

Assicurazione: Così come non è richiesta la patente, non è nemmeno necessario stipulare un’assicurazione.

Multe: Chi viene sorpreso a circolare su un monopattino elettrico con motore superiore a 500 W subisce una multa da 200 a 800 euro. Previste sanzioni da 100 a 400 euro nell’eventualità si venga fermati in aree dove la circolazione non è consentita. Infine, multe da 50 a 200 euro per chi non rispetta l’obbligo di luci e casco.

Novità bonus mobilità per acquisto monopattino elettrico

Il Decreto Rilancio ha confermato il bonus di 500 euro per l’acquisto di un solo monopattino elettrico o una bici elettrica, con validità compresa dal 4 maggio al 31 dicembre 2020. L’incentivo copre il 60% del valore dell’acquisto, fino a un massimo appunto di 500 euro. Il bonus mobilità non è però rivolto a tutti.

Può infatti richiederlo soltanto chi è residente in:

  • città capoluogo di regione;
  • città capoluogo di provincia;
  • città metropolitane (Roma Capitale, Milano, Torino, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Napoli, Bari e Reggio Calabria);
  • comuni con oltre 50 mila abitanti.

Per ottenere il bonus sotto forma di rimborso bisogna conservare la fattura, quindi accedere all’apposita applicazione web disponibile sul sito del ministero dell’Ambiente tramite le proprie credenziali SPID. Non appena l’applicazione sarà in funzione, il bonus potrà essere riscattato direttamente come buono spesa digitale.

Trovi maggiori informazioni sul bonus mobilità, nel link appena indicato.

I 10 migliori monopattini elettrici

Fascia economica

Urbetter Kugoo S1 Pro
Il monopattino elettrico Urbetter Kugoo S1 Pro viene considerato quasi all’unanimità come la migliore soluzione low cost per chi è alla ricerca di un modello per andare al lavoro e deve percorrere pochi km. Uno dei punti di forza è il design, oltre alla facilità di trasporto per via del suo peso (solo 11 kg). Tra le note negative segnalate dagli utenti nelle recensioni la mancanza del freno a disco e l’autonomia della batteria, che fatica ad arrivare a 20 km.

Urbetter Kugoo ES2
Restando nella fascia economica, l’Urbetter Kugoo ES2 conferma la convenienza del prezzo e guadagna in termini di intelligenza tecnologica, grazie al controllo tramite app. Perde però dal punto di vista della portabilità, visto che il peso aumenta a 16 kg. Alcuni utenti si lamentano inoltre di alcune difficoltà nel ripiegarlo.

Razor Power Core E100
Il Razor Power Core E100 è una delle migliori soluzioni se si è alla ricerca di un monopattino elettrico per bambini: 18 km/h la velocità massima dichiarata, peso supportato fino a 55 kg e autonomia pari a 40 minuti di utilizzo continuo. Il modello in questione non è pieghevole ma è facilmente trasportabile visto che pesa solo 12 kg. Le recensioni più negative presenti in rete sottolineano come uno dei suoi punti deboli sia la scarsa qualità dei materiali con cui è stato realizzato.

23% sconto

Fascia media

Ninebot ES2
All’interno della fascia media ci sono i monopattini elettrici che si distinguono per l’ottimo rapporto qualità-prezzo. Uno dei migliori è il modello Ninebot ES2. I principali punti di forza
sono portabilità (peso 12,5 kg) e autonomia (25 km dichiarati, con possibilità di aggiungere una seconda batteria). Alcune recensioni però sottolineano come la batteria possa diminuire la propria capacità dopo circa un anno di utilizzo frequente.

18% sconto
Ninebot by Segway ES2 Monopattino Elettrico Pieghevole, Velocità Massima 25km/h, Autonomia 25km, 55 x 27 x 41 cm, Grigio scuro (Dark grey), 14 anni+
549,99 €
449,00 €
Vedi offerta su Amazon

Ninebot ES1
Si tratta del modello appartenente alla prima generazione. Consigliato soprattutto per chi vuole entrare nel mondo dei monopattini elettrici senza spendere una fortuna e da un’ottima base di partenza. Anche in questo caso le recensioni più negative puntano il dito contro il calo di performance riguardante l’autonomia del mezzo.

Xiaomi M365 Pro
Molti non sembrano avere dubbi: lo Xiaomi M365 Pro è il monopattino elettrico migliore per il rapporto qualità-prezzo. Monta un motore da 300 W, con un’autonomia fino a 45 km, oltre a un sistema con un freno rigenerativo e un freno a disco. Anche le recensioni online confermano la validità del prodotto.

10% sconto

Xiaomi M365
Una valida alternativa allo Xiaomi M365 Pro. Rispetto al fratello maggiore perde 15 km di autonomia, il display digitale e la comodità di avere una pedana ampia, ma guadagna in
portabilità essendo più leggero (12 kg) e nel prezzo finale, costando oltre 100 euro in meno.

10% sconto
Xiaomi Mi Electric Scooter Monopattino Elettrico Pieghevole, 30 Km di Autonomia, Velocità fino a 25 Km/h, Versione Italiana, Nero
399,99 €
359,00 €
Vedi offerta su Amazon

GeekMe con sedile
Il marchio GeekMe vende un modello con sedile rimovibile e facile da trasportare, considerato il peso di soli 12 kg. Rimane qualche incertezza sull’autonomia (20 km quella
dichiarata), minore rispetto ai competitor che si trovano nella stessa fascia di prezzo.

9% sconto

Fascia alta

Ninebot Max G30
Il Ninebot Max G30 è il punto di riferimento della fascia alta dei monopattini elettrici. Ha un’autonomia di 65 kg, con una ricarica completa in 6 ore e motore da 350 W. Inoltre monta pneumatici da 10 pollici, adatti a condizioni di asfalto difficili. Ottimo anche il doppio sistema frenante rigenerativo. L’unico punto debole è il peso, di quasi 19 kg.

E-Twow Booster V
Nella fascia premium dei monopattini elettrici rientra anche l’E-Twow Booster V. Dispone di un motore da 500 W e una batteria con autonomia di 40 km (si ricarica in circa 3 ore). Si
differenzia rispetto al Ninebot Max G30 per il peso (di poco inferiore a 11 kg) e per le dimensioni delle ruote (qui da 8 pollici). Le recensioni degli utenti concordano nel ritenere il
modello in questione come uno dei più versatili e potenti in circolazione.