Liste IPTV Italia aggiornate a Dicembre 2018

Sono in moltissimi coloro che su Web cercano liste IPTV gratis, abbiamo già parlato in un precedente post di come funzionano le IPTV e del perché del loro successo.

Le liste IPTV sono in breve una lista di link a flussi che permettono di vedere i canali in streaming. Sono famose perché diversi pirati e ricettatori si sono messi a vendere in rete a circa 10 € al mese liste contenenti i canali Pay di Sky e Mediaset Premium. Come abbiamo spiegato nell’approfondimento dedicato, chi le vende e chi le usa commettono entrambi un grave reato.  Quelle sono definite liste private, perché disponibili per un piccolo numero di persone sotto pagamento, in questo approfondimento invece parliamo delle liste pubbliche che si trovano gratuitamente in rete.

Ecco un rapido indice del nostro articolo:

Le liste IPTV gratis con canali italiani in chiaro

Quelle che hanno solo canali in chiaro sono le liste IPTV pubbliche più stabili, perché spesso contengono i flussi provenienti direttamente dai siti ufficiali delle diverse reti. In realtà non è esattamente chiaro dal punto di vista normativo se siano illegali o meno, di fatto permettono di usufruire di un servizio già disponibile in rete gratis sotto altra forma. In ogni caso, nessuno, finora, è stato perseguito per l’uso di una lista IPTV gratis contenente canali in chiaro.

Come detto queste liste sono molto stabili e contengono i canali italiani, le tre più diffuse e consigliate sono:

  • La lista di infogw, indirizzo http://pastebin.com/raw.php?i=8GpCCkhf
  • La lista del QDR Forum, indirizzo https://pastebin.com/raw/sG5cusFp/.m3u
  • La lista del forum PandaSat funzionate anche all’estero, indirizzo http://www.pandasat.info/iptv/kodi

Tutte e tre le liste sono auto-aggiornanti, quindi se un canale non funziona basta aspettare l’arrivo dell’aggiornamento. Le tre liste possono funzionare con qualsiasi client IPTV, ma di solito sono testate con Kodi che è la soluzione che consigliamo.

I migliori siti dove è possibile trovare liste IPTV gratis

Questi siti forniscono liste diverse rispetto a quelle descritte nel precedente paragrafo. Le loro liste sono sotto forma di file in formato m3u, a volte contengono i canali anche Pay di diversi paesi, Italia inclusa, sono quindi più rischiose e noi ne sconsigliamo fortemente l’utilizzo. Inoltre, queste liste sono molto più instabili delle altre, e ci sono ampie probabilità che collassino durante gli eventi per il troppo traffico.

I siti più utilizzati per scaricare liste IPTV sono:

albaniaiptv.com

Uno dei siti più utilizzati per trovare liste gratuite contenenti anche i canali italiani, praticamente giornalmente vengono pubblicate nuove liste. Anche perché i loro canali di queste liste restano mediamente online poco. Potete trovare il sito tramite una semplice ricerca su Google con il suo nome.

sourcetv.info

Un sito molto famoso che offre moltissime liste divise per paese e aggiornate con regolarità. Anche i canali di queste liste resistono mediamente poco online. Il sito è facilmente raggiungibile con una ricerca su Google.

2iptv.com

Un altro apprezzato portale molto simile ai primi due, offre anche lui liste IPTV gratis di vari paesi aggiornate con regolarità. Per raggiungere il portale basta fare una ricerca su Google con il suo nome.

Se questi siti risultassero non raggiungibili è possibile che siano stati rimossi dai server DNS del vostro provider. Per evitare questo tipo di blocco territoriale basta modificare i DNS, in merito potete consultare la nostra guida. Per superare tutti i blocchi territoriali, la soluzione più efficace sono le VPN.

Liste IPTV gratuite aggiornate sono disponibili tramite valide app Android e altrettanto validi addon per Kodi, ne parleremo nei prossimi paragrafi.

Le app Android che offrono liste IPTV gratis

Nessuna app che offre liste IPTV resiste a lungo sul Play Store prima di essere rimossa. Per questo le soluzioni di cui parlo in questo paragrafo sono tutte disponibili online sotto forma di file apk. Queste app sono gratuite e mantenute da volontari che reperiscono e caricano sempre nuove liste.

Le migliori app della categoria sono:

  • WatchApp, è una notissima app ricca di moltissime apprezzate playlist IPTV aggiornate molto spesso, contenenti sia canali in chiaro che Pay.
  • Evil King ß, è un’altra app pratica e rapida che offre molte liste IPTV aggiornate di frequente. Evil King in versione Android è figlia dell’omonimo e ottimo addon per Kodi.
  • Ghost Live Stream, come le prime due è un’altra apprezzata app che offre liste aggiornate. Si tratta della versione Android dell’ottimo addon di Kodi Gostshader.

Le app di cui abbiamo parlato sono semplicemente reperibili in rete tramite una ricerca su Google.

Gli addon di Kodi che offrono gratis liste IPTV

Analogamente alle app Android che abbiamo menzionato ci sono su Kodi, l’apprezzato media center molti addon non ufficiali mantenuti da volontari. Questi addon offrono liste IPTV sempre aggiornate e facilmente utilizzabili.

I migliori addon per Kodi che offrono IPTV sono:

  • KLTV, è un ottimo addon contenente i canali HD in chiaro italiani e di molti altri paesi (Svizzera inclusa, per chi volesse vedere i canali RSI). Non offre i canali Pay di nessun paese.
  • Evil King, come la sua versione Android, offre molte valide liste di canali in streaming sempre aggiornate.
  • Stefano Addon, Stefano è uno dei coder storici di Evil King, ha creato un ottimo addon tutto suo contenete molte liste aggiornate.

Questi addon non sono ufficiali, e si trovano facilmente tramite una ricerca in rete. Nessuno di questi addon è a pagamento, vi invitiamo a diffidare da chi cerca di venderveli. Kodi è multi piattaforma e anche i suoi addon lo sono, quindi possono essere utilizzati su Windows, Linux, macOS, Android e iOS.

Perché molti canali delle liste IPTV risultano offline o scattano?

Ci sono diverse ragioni, la principale è di natura tecnologica, le IPTV non sono fatte per la visione contemporanea da parte di molti utenti. Le liste IPTV gratuite sono spesso utilizzate da troppe persone e collassano, andando quindi offline.

La situazione è un po’ diversa solo per le liste auto-aggiornanti che contengono canali in chiaro, queste usano i flussi provenienti dai siti delle emittenti e quindi raramente collassano o scattano. A volte alcuni canali temporaneamente non sono disponibili, ma di solito un successivo aggiornamento risolve la situazione.

Per questo i pirati spesso preferiscono le rischiose liste IPTV private, che a fronte di un pagamento garantiscono un servizio esente da blocchi. Ma utilizzarle è un grave reato, si rischia una pensate sanzione e il carcere, coscienti della situazione i pirati consigliano l’utilizzo di un servizio VPN.

Se sperimentate blocchi su tutte le liste IPTV, dovreste controllare la velocità della vostra connessione, se è inferiore ai 7 Mb/s è probabile che avrete problemi a vedere i flussi in HD. Se invece è superiore, il problema potrebbero essere i filtri contro lo streaming da parte di alcuni operatori, in questo caso l’utilizzo di un buon servizio VPN potrebbe risolvere il problema.

Please wait...