I linguaggi di programmazione più usati

Abbiamo a che fare con siti internet, app, sistemi operativi, programmi e videogiochi, sia per lavoro che per intrattenimento.

Ognuna di queste applicazioni è realizzata usando un linguaggio di programmazione. In questo approfondimento vedremo quali sono i linguaggi di programmazione più richiesti e apprezzati in ambito lavorativo.

Cosa sono i linguaggi di programmazione

L’attività di programmazione (o sviluppo) è quel processo con cui si crea un algoritmo con una serie di specifiche istruzioni da far eseguire ad un calcolatore. Il vostro computer è un calcolatore, come lo sono il vostro smartphone / tablet o la vostra TV smart.

che linguaggi di programmazione studiare

Senza avere la pretesa di esaurire un argomento così complesso, possiamo dire che, in generale, tutti questi dispositivi non capiscono il linguaggio umano e le istruzioni da eseguire devono essere impartite in un linguaggio comprensibile alla CPU del nostro calcolatore. Tale linguaggio, fatto di istruzioni, si chiama linguaggio macchina e non è molto comprensibile per noi umani che non ragioniamo in codice binario.

Fortunatamente esistono linguaggi, compilatori e dei modi rigorosi e univoci di comunicare le istruzioni al PC. Una volta scritto il programma, il compilatore si occuperà di trasformarlo in istruzioni comprensibili ed eseguibili dal calcolatore.

Ogni linguaggio di programmazione è dotato di una sintassi, cioè un certo numero di specifiche parole e di regole che permettono al compilatore (o all’interprete) di capire senza incertezze e ambiguità cosa vogliamo che la macchina faccia e che quindi gli permette di realizzare il corrispettivo in linguaggio macchina. Un linguaggio ha anche una semantica.

I linguaggi si dividono in varie famiglie: in generale i linguaggi di alto livello sono quelli più vicini al linguaggio umano e più lontani da quello macchina. Viceversa i linguaggi di basso livello sono quelli più vicini al linguaggio macchina come l’Assembly.

Fra i linguaggi più utilizzati, per ovvi motivi, troveremo solo quelli di alto livello.

Quali sono i linguaggi di programmazione più usati

I linguaggi di programmazione sono moltissimi: dal Fortran che ne 1957 fu il primo linguaggio di alto livello a raggiungere una certa popolarità se ne è fatta di strada.

Per darvi un’idea di quali sono i migliori linguaggi di programmazione, utilizzeremo la classifica rilasciata ogni anno da GitHub. Si tratta di una delle piattaforme di hosting / deploy per software più diffuse e apprezzate e le sue statistiche ci possono dare un’idea abbastanza precisa di quali siano i linguaggi di programmazione che il mercato del lavoro predilige.

Si tratta di linguaggi usati da milioni di sviluppatori ed è molto importante farsi un’idea di che linguaggi di programmazione studiare e cosa serve per iniziare a programmare. Molti linguaggi sono più adatti per sviluppare applicazioni web, altri per applicazioni desktop e mobile e altri linguaggi per sviluppare videogiochi.

Eccovi quindi la classifica dei linguaggi più utilizzati in ordine decrescente (dal meno popolare al più richiesto) e una loro breve descrizione:

10. Ruby

Al decimo posto troviamo Ruby. Si tratta di un linguaggio open source semplice da imparare e dinamico. Nonostante la semplicità della sua sintassi che lo rende più vicino al linguaggio naturale che a quello macchina, è estremamente potente ed è famoso per l’essere utilizzato per la creazione di web app. Data la sua potenza e la sua versatilità, è sempre più scelto per la realizzazione di app e per la prototipazione.

9. Shell

È un linguaggio utilizzato per programmare script. Gli script contengono una serie di istruzioni per un sistema. Gli script sono programmi che di solito non hanno bisogno di nessuna interfaccia grafica e che vengono eseguiti tramite terminale. È un linguaggio di programmazione molto utilizzato da coloro che devono gestire dei sistemi informatici complessi (come gli amministratori di sistema).

8. C

IL C è un linguaggio di programmazione che sarebbe riduttivo definire classico. Fa parte di quei linguaggi sviluppati negli anni 70 ed è la base su cui gran parte dei programmatori ha fatto i primi passi. Si tratta di un potente linguaggio sequenziale con cui è ancora possibile programmare di tutto (programmazione di sistema, a basso livello, micro-controllori). Il C è utilizzato prevalentemente per programmare software per PC.

7. C++

Al settimo posto troviamo il C++ che è la naturale evoluzione del C. Mantiene inalterata la potenza del linguaggio originale e gran parte della sua sintassi ma vi aggiunge la possibilità di programmare ad oggetti. Anche in questo caso siamo di fronte ad un linguaggio di grande potenza: spesso viene utilizzato per scrivere programmi e sistemi operativi, soprattutto per computer. E’ il linguaggio più efficiente per programmare videogiochi.

6. PHP

Il PHP (Hypertext Preprocessor language) è un linguaggio di scripting open source molto apprezzato. Grazie al PHP è semplice gestire database di grandi proporzioni. Il linguaggio supporta sia una logica imperativa che la programmazione orientata ad oggetti. È

stato utilizzato per la realizzazione di siti web anche importanti come: Facebook, Wikipedia e Yahoo. Oggi viene usato soprattutto per script a riga di comando, per applicazioni su server, e per applicazioni stand-alone con interfaccia grafica (GUI).

5. C#

Si pronuncia “C Sharp” e si tratta di uno dei linguaggi più amati fra gli sviluppatori secondo il rapporto Stack Overflow Developers del 2020. È un linguaggio interpretato orientato ad oggetti, con sintassi simile al C (in gergo C-like). Per queste caratteristiche è uno dei maggiori concorrenti di Java.

C# è un linguaggio molto versatile ed è usato per lo più per programmare applicazioni desktop su Windows, programmi aziendali, web app e videogiochi (con Unity). Sicuramente uno dei linguaggi moderni più utili da conoscere.

4.TypeScript

Al quarto posto troviamo TypeScript, che è un linguaggio di programmazione open source sviluppato da Microsoft. Nei fatti, è una versione estesa di JavaScript (è un “superset”): qualsiasi programma scritto in JavaScript è anche compatibile con la sintassi TypeScript, senza bisogno di alcuna modifica. Sta riscuotendo molto successo per via di alcune funzioni che facilitano la vita degli sviluppatori. Spesso, con la soluzione open source di Microsoft, si sviluppano applicazioni di grandi dimensioni che poi vengono ricompilate in JavaScript per essere eseguibili tramite browser.

3. Java

il linguaggio di programmazione Java

Sul gradino più basso del podio, in terza posizione, troviamo Java. E’ il linguaggio interpretato per eccellenza: una volta scritto il codice si può portarlo facilmente su qualsiasi piattaforma compatibile senza doverlo modificare (con la presenza di una macchina virtuale). Grazie a questa caratteristica e alla sua versatilità e potenza è divenuto negli anni uno dei linguaggi più amati. Ad oggi con Java si fa davvero di tutto, dai programmi per computer, alle app per i dispositivi mobili, passando per siti famosi come LinkedIn.

2. Python

il linguaggio di scripting Python

Secondo si piazza Python che è riuscito a mantenere la posizione più alta rispetto a Java per il secondo anno di fila. Si tratta di un linguaggio incredibilmente versatile, dalla sintassi moderna e intuitiva.

È sicuramente uno dei linguaggi di programmazione da consigliare per chi vuole muovere i primi passi in questo mondo, anche se durante il percorso di apprendimento si consiglia di accoppiarlo ad uno dalla sintassi più classica come quella del C++. Il Python è spesso utilizzato per allenare le IA (machine learning), per scrivere software di controllo, gestione e testing e in moltissimi altri settori.

1. JavaScript

JavaScript è il linguaggio di programmazione più usato

Il Re dei linguaggi di programmazione più usati è JavaScript. La ragione è presto spiegata: questo linguaggio muove praticamente ogni elemento dinamico o interattivo presente nel web attuale. Quindi JavaScript è il principale linguaggio di programmazione front-end.

Di recente, grazie a NodeJS che consente di eseguire codice JavaScript lato server, si sta diffondendo anche come linguaggio per l’uso back-end. Tramite JavaScript, a parte ciò che abbiamo già detto, si possono programmare anche applicazioni e giochi.

Per vedere una lista sempre aggiornata dei linguaggi di programmazione più usati su GitHub si può utilizzare la comoda pagina GitHut con tanto di percentuali di utilizzo e variazioni delle classifiche.