Risparmiare condividendo account Netflix e Switch online

L’utilizzo dei servizi online a sottoscrizione mensile (come Netflix, Spotify, Dazn, Now Tv, Switch Online e tanti altri) è in continuo aumento. Su questo tipo di abbonamenti, non tutti sanno che è possibile risparmiare effettuando una sottoscrizione multiutente, che da la possibilità a più persone di sfruttare lo stesso abbonamento, così da abbattere fino a 8 volte il costo per sottoscrizione come accade per Nintendo Switch Online.

Dividendo una sottoscrizione, il prezzo per i singoli diminuisce molto, garantendo non solo un considerevole risparmio, ma mantenendo anche inalterata la qualità del servizio, se non migliorandola, come ad esempio nel caso di Netflix, che offre per gli abbonamenti multiutente anche la visione dei contenuti in 4K.

Purtroppo però organizzare un gruppo e la relativa condivisione delle spese non è così semplice. Si rischia di non ricevere tutti i soldi indietro ritrovandosi addosso il fastidiosissimo compito di dover fare ogni mese da esattore delle singole quote dell’abbonamento.

Per ovviare a questa fastidiosa situazione, e lasciare solo i vantaggi della condivisione (quindi il grande risparmio) è nata la piattaforma Together Price, che permette agli interessati di incontrarsi e dividere abbonamenti comodamente.

Ecco un rapido indice del nostro approfondimento:

Cos’è e come funziona Together Price?

Together Price è una comoda piattaforma, con la quale possiamo rendere semplice e comoda la condivisione di un servizio online. La piattaforma permette di risparmiare condividendo il costo di prodotti e servizi digitali multi account.

Per rendere ancora più semplice la condivisione, lo scorso giugno è stata rinnovata la piattaforma con il lancio della nuova versione web-app perfetta per l’utilizzo anche da mobile.

Iscriversi è semplice, bastano pochi passi, bisogna per prima cosa:

  • collegarsi al sito ed effettuare la rapida registrazione gratuita compilando l’apposito modulo, oppure si può accedere direttamente utilizzando il login di Facebook o Gmail;
  • una volta completata l’iscrizione, si ha accesso al’interno della community e si possono vedere tutte le condivisione attive in cerca di altre persone per completare l’abbonamento multiutente, con i relativi posti liberi rimasti.

Sulla piattaforma esistono solo due modi per condividere, da admin o da semplice partecipante. L’admin è il creatore dell’abbonamento che si vuole condividere, avrà il compito di inserire tipologia di servizio, prezzo e numero di posti disponibili (lui non dovrà pagare gli oneri del servizio). Il partecipante è colui che invia una richiesta di partecipazione all’admin di un gruppo di condivisione già esistente, che può scegliere se accoglierlo o meno. Ai partecipanti (joiner) tocca pagare i costi della commissione di 99 centesimi a pagamento.

Il sistema inoltre è pensato per allontanare eventuali utenti scorretti, l’admin non può ritirare dal suo conto sul sito (wallet) i soldi delle quote se non dopo 25 giorni, così da garantire tutti i partecipanti (in caso di irregolarità possono richiedere indietro la propria quota). L’affidabilità degli utenti viene misurata da una classifica di trust che analizza diverse variabili: tempo di permanenza sulla piattaforma, comportamento avuto nelle condivisioni, dati personali inseriti, documenti verificati e giudizio dato da altri utenti.

Utilizzare Together Price per condividere l’account di Netflix

Uno degli abbonamenti maggiormente si cerca di condividere fra coinquilini è quello di Netflix, il noto portale che offre serie TV, Film e documentari in streaming. Il servizio offre diversi piani, differenziati per qualità di visione, prezzo e numero di utenti che possono visualizzare contemporaneamente.

Il piano migliore, che più spesso viene condiviso è quello Premium a 13,99 mese, che permette la visione contemporanea a 4 persone, fino a risoluzione Ultra HD.

L’utilizzo è semplice, si può diventare partecipanti di una condivisione aperta, pagando di fatto 3.50 + 0,99 € di commissione al mese (quindi in totale 4.49 € al mese per la sottoscrizione a Netflix).

Oppure diventare un admin e pagare soli 3.50 € al mese, ma avere l’onere ogni mese di prelevare le quote versate dagli altri partecipanti dal wallet, trasferirle sulla vostra carta ed effettuare il pagamento a Netflix.

A voi la scelta, in ogni caso il risparmio sarà notevole e la comodità non indifferente.

Utilizzare Together Price per condividere l’account di Switch Online

Anche l’online di Nintendo (come quello di Microsoft e Sony) è purtroppo divenuto a pagamento a partire dal mese di settembre di quest’anno.

L’abbonamento offre la possibilità di giocare in rete, di salvare su Cloud i propri salvataggi, e di giocare gratuitamente ad alcuni classici del NES.

Utilizzando Together Price è semplice dividere l’abbonamento famiglia annuale in 8 persone e quindi pagarlo solo 5,86 euro all’anno! (4,87 di quota divisa e 0,99 € di commissione). Chiaramente si tratta di un importante risparmio, visto che l’abbonamento annuale per una singola persona costa € 19,99.

Tramite l’abbonamento famiglia, gli 8 account associati hanno l’accesso a Switch Online. Si tratta di uno dei migliori abbonamenti da condividere, per varie ragioni:

  • la sottoscrizione è annuale, quindi pagherete la commissione da 0,99 € solo una volta;
  • gli account aggiunti ad un abbonamento famiglia restano indipendenti, quindi non avete ragione di temere per la vostra privacy;
  • il risparmio è davvero importante, e senza una piattaforma come Together Price sarebbe praticamente impossibile trovare 7 persone che vogliono condividere la sottoscrizione con noi.

Su cosa altro si può risparmiare con Together Price?


La scelta è ampissima, non ci sono solo i servizi digitali multi account come Spotify, Netflix, Play Music, XBOX e Nintendo, ma anche le licenze multi utente di software e servizi professionali come Office 365, Dropbox, Google Drive Unlimited, e diversi antivirus.

Potete scoprire tutti gli abbonamenti disponibili, semplicemente collegandovi al sito e registrandovi gratuitamente.

Inoltre è possibile condividere anche abbonamenti non presenti nella lista dei precompilati, basta creare una condivisione personalizzata ed inserire i parametri. Il nostro articolo sull’utilizzo di Together Price per risparmiare condividendo gli abbonamenti multiutente è arrivato al termine, speriamo di avervi suggerito un ennesimo modo per risparmiare.

Please wait...