Chrome Flags e impostazioni avanzate per migliorare Chrome

Chrome è il browser più utilizzato nonostante siano disponibili molte alternative altrettanto valide. Uno dei punti di forza di questo browser è l’estrema personalizzazione che viene incontro alle nostre esigenze di smanettoni.

Abbiamo già visto come possiamo velocizzare l’esecuzione di Chrome con dei semplici accorgimenti e anche alcuni trucchi per personalizzare l’esperienza d’uso quotidiana con questo browser.

In questo articolo invece andiamo ad esaminare a fondo le opzioni nascoste chiamate “Chrome Flags” per sfruttare al massimo le sue potenzialità. Questa guida è valida per le versioni di Windows, macOS e la versione di Chrome per Android.

E’ importante sapere che molte flag vengono rimosse e altre ancora aggiunte ad ogni aggiornamento di Google Chrome, in quanto sperimentali. Manterremo l’elenco aggiornato con le ultime disponibili per la versione più aggiornata del browser. Per comodità, l’elenco in fondo presenterà anche le “vecchie” flag per tenerle pronte qualora Google decidesse di reinserirle in versioni successive di Chrome.

Ultima versione: Chrome 78 

Usare le Chrome Flags

Quando parliamo di flags stiamo considerando delle impostazioni. Le Chrome Flags rappresentano funzionalità sperimentali “nascoste” non facilmente raggiungibili usando il menu tradizionale e create per quel tipo di utenza più smaliziata e curiosa.

Solitamente vengono utilizzate per “spremere” ulteriormente Google Chrome e velocizzarlo. Come vedremo, questa non è l’unica cosa che possiamo fare accedendo alle flags di Chrome.

Accedere al menu segreto: per farlo, scriviamo o copiamo nella barra degli indirizzi: chrome://flags

chrome flags

Ci ritroveremo con un avviso che ci avverte che le opzioni che stiamo modificando sono in fase sperimentale e potrebbero causare problemi:

funzionalità sperimentali su google chrome

In ogni caso, qualora qualcosa non dovesse funzionare, possiamo semplicemente riportarla allo stato predefinito in cui era. Se invece vogliamo ripristinare tutti i valori, è sufficiente selezionare il bottone “Ripristina i valori predefiniti per tutto” e disattivare in una volta tutti i cambiamenti.

ripristino valori per flag di chrome

Per ogni versione di Google Chrome, avremo nuove opzioni nascoste disponibili e cercheremo di aggiornare questo articolo riportando le più valide.

Tenete conto che si tratta di una pletora (sono più di 100) di impostazioni diverse su cui possiamo agire. Quelle riportate qui in basso sono solo un sottoinsieme molto piccolo ma interessante.

Cercare flags: possiamo usare la barra di ricerca delle Chrome Flags in alto per cercare le opzioni che ci interessano. Indicheremo nell’articolo con la dicitura “Flag” esattamente la stringa di ricerca da inserire nel campo.

cerca chrome flags

Attivare flags: una volta abilitato un flag è possibile renderlo effettivo riavviando il browser o cliccando sul bottone “Relaunch Now” .

riavvia chrome per feature sperimentali

Quali flags sono state attivate: Dalla versione di Google Chrome 64, le opzioni su cui abbiamo agito, verranno mostrate in alto nella lista delle Chrome Flags. Molto utile se vogliamo ripristinare un comportamento per ritornare alle impostazioni iniziali. Ricordiamo che quelle descritte in basso sono funzionalità sperimentali e, per quanto testate, possono sempre avere degli effetti collaterali (motivo per cui non sono abilitate di default).

1. Abilita il menu delle estensioni

Flag: #extensions-toolbar-menu

Disponibile dalla versione di Chrome 77, con questa nuova flag si riesce ad avere un menu dedicato a tutte le estensioni che stiamo utilizzando. Le icone delle estensioni normalmente presenti sulla toolbar, vengono organizzate in un menu unico accessibile con un bottone. Con il tasto destro e l’opzioni “PIN” è possibile aggiungere l’icona alla toolbar (“PIN” è feature ancora sperimentale che non funziona al momento).

2. Abilita modalità “Lettura”

Flag: #enable-reader-mode

Altra flag che emula un pò la modalità “Reader” (lettura) di Safari in cui la pagina che contiene un articolo viene completamente formattata e pulita (decluttering per usare una terminologia anglosassone). Anche in questo caso una flag di chrome sperimentale che potrebbe non funzionare correttamente su alcune pagine.

Una volta abilitata l’impostazione, è sufficiente cliccare sul menu con tre punti (quello classico delle impostazioni di Chrome) e scegliere “Pagina Distill”. E’ possibile anche usare direttamente il nuovo bottone nella barra degli indirizzo (vedi immagine):

pagina distill flag chrome

Per uscire dalla modalità lettura, è sufficiente cliccare sul bottone freccia indietro del browser.

3. Genera password automaticamente

Flag: #automatic-password-generation

Sappiamo quanto è importante utilizzare password la cui sicurezza non può essere compromessa facilmente. Possiamo lasciare che sia Chrome a generare una password sicura per noi in modo automatico. Il browser salverà in automatico anche la password in modo da portarla riutilizzare quando richiesta.

Eventualmente possiamo abilitare #automatic-password-generation e una volta che ci viene chiesta la creazione della password, selezionare noi stessi di generarla cliccando con il tasto destro del mouse.

4. Esportare ed importare password

Flag: #PasswordImport

Interessante possibilità di importare password attualmente e salvarle automaticamente nel browser, per trasferirle da un’altra versione di Chrome o da un altro profilo / utente.

5. Mostra testo per l’auto-completamento

Flag: #show-autofill-type-predictions

Se usiamo frequentemente la funzione di auto-completamento (autofill) può essere utile trovare dei placeholder nei campi da riempire quando ci troviamo di fronte ad un form su un sito web. Abilitando l’opzione avremo il testo nel campo predisposto all’auto-completamento da parte del browser.

6. Impedire ai siti di scoprire la modalità Incognito

Flag: #enable-filesystem-in-incognito

Questa è un’impostazione piuttosto importante: permette di utilizzare la famosa modalità Incognito che preserva la nostra privacy anche sui siti che normalmente non lo permettono. In verità, nella maggior parte dei casi, molti servizi web hanno bisogno di avere accesso al filesystem per conservare delle informazioni indispensabili per l’utilizzo del servizio stesso (es. Netflix); in caso contrario, non potrebbero proprio funzionare. Abilitando #enable-filesystem-in-incognito saremo in grado di utilizzare senza problemi molti servizi anche in modalità Incognito (CTRL+Shift+N su Win, CMD+Shift+N su Chrome).

7. Il download in parallelo

Flag: #enable-parallel-downloading

Scaricate più velocemente abilitando questa flag di Chrome. Permette la creazione di job multipli (3 in parallelo) per gestire il download di un singolo file. E’ una feature che in un primo momento era disponibile su Android ma ora pare che sia attivabile anche sulle versioni del browser desktop.

8. Freeze delle schede aperte e inutilizzate

Flag: #proactive-tab-freeze-and-discard

Flag che sostituisce la più nota e non più presente #automatic-tab-distarding. Permette una gestione più avanzata delle schede non utilizzate per liberare memoria RAM. Si può scegliere il comportamento (non è un semplice switch on/off): il freeze impedisce ad una scheda di continuare ad usare memoria RAM ma mantiene il suo stato attuale mentre l’altra impostazione permette di conservarne solo la presenza e al click ricaricare completamente la pagina.

Molto utile a quanti sono soliti mantenere un certo numero di schede aperte salvo poi accorgersi di non avere più memoria libera.

9. Impedire manipolazione della cronologia da parte dei siti

Flag: #enable-history-manipulation-intervention

Altra feature molto interessante e utile che può migliorare l’esperienza utente: impedisce ai siti di manipolare la cronologia di navigazione facendo in modo che l’utente possa tornare (tramite freccia indietro) sempre alla pagina che stava visitando in precedenza.

10. Salva posizione dello scroll

Flag: #enable-scroll-anchor-serialization

L’uso di questa impostazione, migliora l’esperienza di scroll durante la navigazione su una pagina. Previene quelli che sono dei “salti” che avvengono durante il caricamento di pagina a seguito della presenza di link anchor, stabilendo in anticipo la posizione dello scroll.


Lista di Chrome Flags non disponibili
Di seguito, la lista di impostazioni che non sono più disponibili con l’ultimo aggiornamento di Google Chrome.

Libera RAM per schede aperte e inutilizzate

Flag: #automatic-tab-discarding

E’ noto che Google Chrome con molte schede aperte e non in uso consuma tantissima memoria RAM. Abilitate l’opzione se volete che il browser disabiliti le schede che non state utilizzando da più tempo. Una volta che cliccate su una scheda questa risulterà comunque nuovamente disponibile.

Per i più curiosi, è disponibile anche la pagina nascosta chrome://discards in cui vedere i tab (schede) che non stiamo utilizzando e che verranno disabilitati se avete poca RAM disponbile.

Mostra ultima versione della pagina disponibile

Flag: #show-saved-copy

Quando apriamo una pagina web, Chrome ne salva una copia nella sua memoria cache per accedervi rapidamente in un secondo momento o ad una seconda visita del sito. Attivando l’opzione, avrete la possibilità di accedere alla copia salvata anche quando il sito risulta offline o non disponibile!

Aprendo una pagina che non è disponibile, se presente nella cache di Chrome, vi verrà proposto di visualizzarla dalla memoria con “Mostra copia salvata”.

mostra copia salvata della pagina web

Abilitate l’opzione Enable: Primary per visualizzare questo bottone quando un sito non è raggiungibile.

Forza Chrome a mantenere la struttura della pagina

Flag: #enable-scroll-anchoring

Spesso quando apriamo una pagina per la prima volta, ci vuole un pò di tempo affinché tutti gli elementi presenti vengano caricati. Quando ad esempio sono presenti delle pubblicità, è facile notare un effetto di “scorrimento” dovuto al caricamento successivo di questi elementi.

Se state leggendo è possibile che compaiano altre immagini o frame all’interno della pagina. Se volete impedire che su Chrome venga provocato uno spostamento che può essere fastidioso, attivate l’opzione.

Disabilita l’autoplay dei video e dell’audio

Flag: #autoplay-policy

Una delle cose più fastidiose che può accadere quando navighiamo su internet è che senza il nostro consenso partano in automatico dei video oppure audio dalla pagina che stiamo visualizzando.

Con questa flag possiamo disabilitare definitivamente questo comportamento e decidere noi quando far partire un video o quando iniziare la riproduzione dell’audio.

Scegliamo l’opzione “Document user activation required” per avere questa possibilità.

Icona per identificare tab (schede) con audio

Flag: #enable-tab-audio-muting

Identifica automaticamente una scheda con l’audio tramite un’icona dandoci la possibilità di azzerarne il volume. Molto comoda se in sottofondo abbiamo una musica ma non riusciamo a capire quale tra i tab aperti la mantiene attiva.

chrome flag disattiva volume audio

Abilitare l’HDR per monitor che lo supportano

Flag: #enable-hdr

L’HDR aumenta la gamma dinamica di colori disponibili su un monitor oppure su una TV. La tecnologia non è ancora molto diffusa sui monitor per computer (anche a causa del costo eccessivo) ma se siete tra i possessori di monitor HDR potreste voler attivare l’opzione per far in modo che Chrome supporti questo tipo di contenuti.

Abilita PIP (Picture in Picture) per i filmati

Flag: #enable-picture-in-picture

La possibilità di visualizzare un video in una piccola finestra separata fluttuante o in un angolo del browser; questa capacità viene denominata da sempre PIP (sulle TV). E’ una feature che non sempre funziona e dipende molto dal servizio streaming che state utilizzando ma che se migliorata può in futuro rivelarsi veramente comoda e utile.

Mostra titoli delle pagine nelle ricerche suggerite

Flag: #omnibox-ui-vertical-layout

Questa è solo una modifica estetica; fornisce una visualizzazione verticale per la lista di siti suggeriti nella barra di ricerca. Attivatela se preferite un layout di tipo verticale invece che orizzontale.

Mette in risalto maggiormente i titoli delle pagine piuttosto che url.

titoli nelle ricerche suggerite di chrome

Prevede la posizione dello scroll

Flag: #enable-scroll-prediction

La feature sperimentale per migliorare l’esperienza d’uso quando si effettua uno scroll sulla pagina. In questo caso il browser cerca di prevedere la posizione che vogliamo visualizzare nella pagina a seguito di un operazione di movimento cercando di effettuare prima il rendering.

Chiudere schede ancora più velocemente

Flag: #enable-fast-unload

Funzionalità che di fatto rientra nelle possibili ottimizzazioni che possiamo abilitare per rendere Chrome più veloce.

Si tratta di gestire la chiusura dei tab o delle finestre di Chrome con un sistema indipendente da quello che gestisce il resto delle schede. Da provare per velocizzare ulteriormente operazioni che svolgiamo di frequente come la chiusura di una scheda.

Uso della cache per font di diversa dimensione

Flag: #enable-font-cache-scaling

Impostazione sperimentale avanzata che permette di usare un insieme di Font precedentemente conservato nella cache del browser qualora ci troviamo a dover utilizzare lo stesso carattere ma di dimensione diversa. Permette di guadagnare ulteriori millisecondi per rendere la navigazione con Chrome ancora più veloce.

Precaricamento delle risorse che verranno utilizzate

Flag: #enable-resource-prefetch

Anche in questo caso stiamo parlando di trucchi per velocizzare la navigazione su internet; abilitando questa impostazione, Chrome si occuperà di costruire un database di risorse che siamo soliti usare in modo da precaricare (prefetch) in anticipo quelle che potrebbero essere le risorse web di una pagina che stiamo per visitare.