Recensione Mjyun M1: interessanti auricolari wireless low cost

Da qualche anno a questa parte, sugli smartphone top di gamma, la presenza del jack audio sta piano piano scomparendo, lasciando spazio a nuove soluzioni che vanno a sostituire i vecchi auricolari e cuffie con filo. Questo sta portando a una rapida diffusione ed evoluzione degli auricolari wireless, con l’uscita sempre più frequente di prodotti davvero molto interessanti come rapporto prezzo/qualità, un’ottima alternativa ai non proprio economici Apple Airpods ,che hanno un prezzo che si aggira solitamente sulle 140 euro, giustificato comunque dalla loro qualità e funzioni.

In questa recensione vi parleremo degli auricolari wireless MJYUN M1, auricolari che prendono spunto dagli Airpods di Apple e che hanno un prezzo di soli 40 euro, prodotto che abbiamo testato con vari dispositivi, tra cui Smartphone, Tablet e Smart TV.

Devo confessarvi che prima di effettuare la recensione di questi auricolari, lo scetticismo sulla qualità di questo prodotto era molto, ma con mio stupore mi sono dovuto ricredere. Ma andiamo per gradi e vediamo com’è composto il prodotto e successivamente come funziona.

Confezione, materiali e qualità costruttiva

unboxing MJYUN m1
clicca per ingrandire

Nella confezione troviamo:

  • Il case di ricarica con i 2 auricolari wireless;
  • Un cavo di ricarica USB/USB Type-C di lunghezza pari a 60 cm;
  • Un paio di gommini di ricambio in silicone di colore opposto a quelli già presenti sull’auricolare (bianco e nero);
  • Manuale utente.

Inizialmente appare strano non trovare un set di gommini anche di diverse dimensioni per far si che gli auricolari si adattino ai diversi tipi di padiglioni auricolari, ma devo dire che sia sul mio orecchio, che provato su altre persone, questi auricolari calzano perfettamente e non si muovono. Apprezzabile la qualità costruttiva e i materiali impiegati che sono solidi, piacevoli al tatto e ben rifiniti.

Caratteristiche Tecniche

  • Versione Bluetooth: V4.2
  • Distanza massima del segnale Bluetooth: 10-12 Metri
  • Capacità della batteria degli auricolari: 50 mAh
  • Capacità della batteria del case di ricarica: 500 mAh
  • Dimensioni del case (custodia): 68 x 27 x 33 mm
  • Peso 41 grammi

Case: custodia con ricarica integrata

Case di ricarica dall’aspetto elegante, con una forma arrotondata e finitura lucida disponibile sia in colore bianco che nero, con un ingresso USB Type-C posto nella parte posteriore e un led posto nella parte frontale, che si accende quando il viene aperto il coperchio dotato di una chiusura magnetica. Attraverso il led potrete sapere lo stato di carica della batteria presente nel case stesso, batteria che servirà a ricaricare gli auricolari una volta in esso riposti. Le dimensioni sono molto contenute, cosa molto apprezzata rispetto ad altri auricolari dotati di case già provati.  Case realizzato con materiali e qualità costruttiva apprezzabile anche se non eccelsa, comunque bello da vedere così come anche gli auricolari wireless, dotati tutti di una finitura lucida.

Gli auricolari

Ecco la parte principale e di maggior interesse di questa recensione dove andremo a vedere pregi e difetti di questi auricolari:

Ergonomia: Come detto inizialmente, gli auricolari calzano bene, sporgono pochissimo all’esterno e sono anche belli da vedere all’orecchio. Per accertarmi in modo migliore comunque sulla loro ergonomia, ho fatto indossare gli auricolari anche a varie persone, senza aver riscontrato mai alcun problema. Sembra proprio che la forma e il gommino utilizzato siano stati ben calibrati. Anche con movimenti abbastanza violenti gli auricolari non si spostano e di conseguenza non cadono dall’orecchio.

Funzioni: Gli auricolari hanno la comoda caratteristica di spegnersi automaticamente una volta risposti nella confezione, questo ne tutela l’autonomia, ma sarebbe stato bello anche vederli accendere automaticamente una volta inseriti nell’orecchio. Il tasto funzione laterale dell’auricolare è utile ma non comodissimo. Con un click puoi rispondere a una telefonata o terminarla, mentre in ambito audio puoi mettere in pausa una canzone o fare play. Con due click puoi passare alla canzone successiva. Con un click prolungato, si può accendere o spegnere l’auricolare. Peccato solo che questo tasto sia fisico e non soft touch, infatti richiede ogni volta una pressione sull’auricolare invece di uno sfioramento, cosa molto più comoda e gradevole, ma come è ben intuibile questo avrebbe aumentato il costo del prodotto.

Connessione: Senza problemi, il bluetooth si connette alla prima accensione facilmente, in al massimo una decina di secondi. Provato sia con Smartphone, Tablet e TV.

Qualità audio e volume: questo è uno degli aspetti su cui mi sono ricreduto visto lo scetticismo iniziale prima di questa recensione. Come molti ben sanno, il volume degli auricolari con filo è nettamente più forte confrontato con quelli wireless, in quanto l’alimentazione proviene direttamente dal device utilizzato (smartphone, lettore mp3, etc.) al quale si è collegati. Gli auricolari wireless economici finora provati, hanno sempre avuto una caratteristica comune, ovvero volume basso e scadente. Ora sicuramente questi auricolari non sono paragonabili agli Airpods che costano 4 volte di più, ma comunque restituiscano una qualità audio e un volume apprezzabile, con una discreta pulizia del suono e bassi corposi ma non eccessivi. Si può apprezzare questa caratteristica sia in telefonata, ma ancor meglio utilizzandole per ascoltare musica, con un isolamento dai rumori esterni ideale, in quanto non completo ma decisamente buono, ideale per non isolarsi completamente, aspetto che potrebbe essere pericoloso ad esempio quando si utilizzano fuori all’aperto, dove avere una certa percezione del suono esterno è sempre utile. Ho notato solo un lag nella visione di video musicali o collegando gli auricolari alla Tv, con un’asincronia tra audio e video. Da segnalare le chiamate telefoniche in mono rispetto a tutto il resto che funziona in stereo. Le chiamate sfruttano l’auricolare destro, dove è posto anche il microfono.

Microfono: è presente nel solo auricolare destro. Ho provato a effettuare varie chiamate, ascoltando il parere di chi riceveva la telefonata e provando a mettermi anche dall’altro lato del telefono per poter dare un giudizio personale. Beh fatte le dovute considerazioni, analizzando il fatto che il microfono si trova lontano dalla bocca, e non vicino come in un auricolare con filo, il microfono si è comportato più che discretamente, restituendo al ricevente un audio comprensibile, anche se un po distante, ma comunque abbastanza forte da essere compreso senza problemi. In qualsiasi modo si utilizzi il microfono (con normali telefonate o ad esempio con skype) in ambienti interni con poco rumore di fondo, non si ha assolutamente alcun problema, mentre si può percepire un po’ meno bene solo in ambienti rumorosi o affollati ma nemmeno più di tanto, credevo anzi molto peggio. Sugli auricolari sono inoltre presenti dei led di notifica che si accendono in fase di accensione, carica e di accoppiamento con un qualsiasi dispositivo.

Autonomia e ricarica

Dopo averli testati per un bel po di tempo, l’autonomia riscontrata in riproduzione musicale continua è di circa 2 ore e mezza, mentre in conversazione di circa 3 ore. Una volta risposti nel case di ricarica, che si comporta oltre che da custodia anche da powerbank per gli auricolari, si riescono ad effettuare fino a 4 cicli di ricarica completa, arrivando così a un totale di 8/10 ore di autonomia, più che sufficienti anche per il più morboso degli innamorati che ama parlare al cellulare. Gli auricolari impiegano un tempo di circa 90 minuti per una ricarica completa.

Sul case di ricarica e conservazione degli auricolari è posto un led frontale, che si illumina di verde quando la carica supera il 40%,, mentre sarà arancione quando è inferiore.

Link d’acquisto e conclusioni

Potete acquistare questi auricolari direttamente su Amazon al seguente link, nella colorazione bianca o nera:

MJYUN M1

Per la fascia di prezzo a cui vengono proposti, questi sono tra i migliori auricolari wireless che potete trovare. Logicamente non possono essere paragonati come detto precedentemente con gli Apple Airpods che costano 4 volte di più, ma se cercate un’alternativa economica questo sicuramente è uno dei prodotti più validi attualmente presenti, consigliato soprattutto per ascoltare musica e telefonare in ambienti non molto rumorosi, un po’ meno consigliate per guardare video a causa del leggero lag. Qualità costruttiva, materiali e design inoltre accrescono il valore di questi auricolari bluetooth.

RASSEGNA PANORAMICA
Materiali e finiture
Volume e qualità audio
Autonomia
Rapporto qualità/prezzo
Dotazione
Design