Offerte Operatori virtuali: quali sono e migliori tariffe

Al giorno d’oggi è possibile risparmiare sulle tariffe per la telefonia puntando su altri operatori oltre ai classici TIM, Vodafone, 3 e Wind. Questa opportunità ci è offerta dagli operatori virtuali. In questo articolo vedremo cosa sono, quali sono, a quale operatore si appoggiano e quali sono le migliori offerte riguardanti le tariffe per telefonia.

Indice:

Cosa sono gli operatori virtuali

Gli operatori virtuali offrono i servizi di telefonia mobile (chiamate, SMS e connessione ad Internet) senza essere dotati di antenne proprietarie ma appoggiandosi alle antenne di uno degli operatori “reali”, da qui appunto l’uso del termine “virtuali”, in quanto non hanno una propria infrastruttura di comunicazione. Con questi operatori è possibile mantenere il proprio numero di telefono (portabilità del numero) ed essere raggiungibili esattamente come gli operatori reali, ma i prezzi delle tariffe tendono ad essere più vantaggiosi proprio grazie all’assenza di costi per la manutenzione e l’aggiornamento delle antenne di trasmissione.

Gli operatori virtuali sono conosciuti anche con la sigla MVNO (che sta per Mobile Virtual Network Operator), mentre gli operatori reali che permettono di affittare la rete vengono chiamati in questo caso MNO (Mobile Network Operator).

Tipologie di operatori virtuali

Gli operatori virtuali possono essere di diverse tipologie, quelle più diffuse in Italia sono:

  • Full MVNO: l’operatore virtuale emette le sue SIM personali, detiene la rete di commutazione e può anche cambiare l’operatore su cui si appoggia senza dover sostituire tutte le SIM. Attualmente il migliore, ma con costi maggiori per l’operatore (che quindi deve avere una solida base economica per poter diventare un operatore virtuale completo).
  • ESP MVNO: l’operatore virtuale affitta totalmente la rete e fornisce unicamente i VAS (Value Added Services), mentre le SIM vengono rilasciate dall’operatore reale a cui ci si affida. Questo tipo di operatore virtuale è il più diffuso in Italia per la sua economicità ma non permette all’operatore virtuale di cambiare gli accordi, pena la perdita di compatibilità con tutte le SIM.
  • Air Time Reseller (ATR): è un operatore che rivende il traffico acquisito all’ingrosso da un operatore reale gestendo solo gli aspetti relativi alla commercializzazione, fatturazione e assistenza al cliente. Le SIM sono prodotte dall’operatore reale e vengono interamente gestite da quest’ultimo.

Vantaggi e svantaggi degli operatori virtuali

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi degli operatori virtuali rispetto a quelli reali? Ho elencato tutto nelle seguenti liste, così da poter avere il quadro completo quando si sceglie un operatore virtuale:

Vantaggi

  • Tariffe più economiche: vista l’assenza di infrastruttura dedicata i prezzi per gli abbonamenti e per le tariffe ricaricabili sono molto più bassi rispetto a chi detiene una propria infrastruttura (operatori reali)
  • Meno vincoli contrattuali: difficilmente gli operatori virtuali impongono vincoli di durata minimo o costi nascosti, permettendo di disdire o cambiare operatore con grande facilità
  • Ricariche più semplici: per gli operatori legati ad una catena di servizi (Poste, supermercato etc.) puoi fare le ricariche anche mentre fai altri tipi di acquisti o benefici dei servizi offerti.

Svantaggi

  • Priorità più bassa: sembra che gli operatori reali riorganizzino il traffico alle loro antenne dando precedenza ai loro utenti reali rispetto a quelli agganciati “virtualmente”.
  • Velocità Internet variabile: per lo stesso discorso di prima non è possibile garantire sempre la massima velocità di connessione Internet da tutte le antenne dell’operatore reale, che potrebbe anche tagliare la velocità degli utenti virtuali per favorire i suoi utenti reali (in caso di antenne affollate).
  • Compatibilità: Per gli operatori ESP potresti dover cambiare SIM e perdere anche il tuo numero di telefono se gli accordi cambiano o se l’operatore fallisce dal punto di vista economico.
  • Differenza tecnologica: molti operatori virtuali non possono accedere alle ultime tecnologie disponibili presso l’operatore reale, limitandosi ad offrire reti 3G o al massimo LTE (quindi niente LTE-Advanced e LTE+).

Quali sono gli operatori virtuali e su che rete operano

Prima di vedere quali sono gli operatori virtuali attivi in italia, diamo un’occhiata agli operatori reali che sono ormai solo quattro:

  • Vodafone Italia (nata nel 1994 come Omnitel e rinominata nel 2003 Vodafone Italia)
  • Tim (nata a maggio 1995)
  • Wind Tre (prima era due compagnie separate, nate nel 1997 Wind e nel 1999 3 Italia e unitesi insieme il 31 dicembre 2016)
  • Iliad Italia (nata il 29 maggio 2018)

Ora invece ecco gli operatori virtuali, con le relative reti a cui si appoggiano:

Operatori virtuali che si appoggiano alla rete TIM

Operatori virtuali che si appoggiano alla rete Vodafone

Operatori virtuali che si appoggiano alla rete Wind Tre

Una lista completa di tutti gli operatori virtuali (anche quelli che non esistono più) puoi trovarla nella seguente pagina Wikipedia.

LINK | Operatori virtuali

Migliore offerta operatore virtuale

Attualmente le migliori tariffe degli operatori mobili virtuali per prezzo, qualità della rete, minuti, sms e giga disponibili sono offerte da due operatori, ho. mobile e kena mobile.

ho. mobile offerta

Ho. Mobile, propone una sola tariffa, ma decisamente ottima, con 50 giga di traffico internet, minuti e sms illimitati, il tutto su rete Vodafone, ovvero la migliore rete d’Italia a 9,99 € al mese.

Link | Ho. Mobile Offerta

offerta kena mobile

Kena Mobile, invece ha una serie di offerte, a seconda di ciò che si desidera maggiormente, con un occhi di riguardo a chi proviene da Iliad con 50 giga di traffico internet e minuti illimitati, il tutto su rete Tim a 5 € al mese.

Link | Kena Mobile Offerte

O tramite il pannello qui sotto:

Please wait...