Emulatore Nintendo Switch: Yuzu supporta anche diversi titoli commerciali

Dalla sua uscita, Nintendo Switch è stata subito un grande successo. In molti, essendo a conoscenza delle sue relativamente basse risorse hardware (si basa su un Soc Nvidia Tegra modificato) si sono chiesti se fosse possibile tentare un’emulazione su computer tradizionali.

In passato, l’obiettivo è stato raggiunto più volte con successo e, di recente, la WiiU è stata emulata con il progetto CEMU. Finalmente arrivano buone notizie anche sul fronte Nintendo Switch: un emulatore che si chiama Yuzu è in sviluppo e promette bene. Nei prossimi paragrafi approfondiremo tutto ciò che dovete sapere sul progetto Open Source.

Quale è lo stadio di sviluppo di Yuzu? E come funziona?

Yuzu Emulator è ancora un progetto sperimentale e quindi in uno stadio che è possibile definire di pre-alpha. Il progetto, che si potrebbe pensare sviluppato dagli sviluppatori di CEMU, è invece portato avanti dai creatori di CITRA, il noto e apprezzato emulatore del Nintendo 3DS.

Emulatore Nintendo Switch Mario Odyssey

La sviluppo ha fatto dei veri passi da gigante: ancora per giocare serve un hardware di alto livello (soprattutto per quanto riguarda il processore). Alcuni titoli commerciali girano a dovere e moltissimi titoli di peso riescono a essere avviati e/o girano con qualche glitch grafico.

Fra questi, ci pare giusto citarne alcuni:

  • Pokemon Let’s go
  • Super Mario Odyssey
  • Zelda Breath of the Wild

Si può seguire e contribuire allo sviluppo del progetto e la compatibilità dei giochi, tramite la pagina sul sito ufficiale.

Per quali piattaforme è disponibile Yuzu?

Ad oggi, Yuzu è disponibile solo per Windows (a 64 bit) e per Linux. Fino a qualche tempo fa, era disponibile una versione per Mac ma Apple ha deprecato il supporto ad alcune estensioni di OpenGL quindi l’emulatore non è più compatibile.

Nonostante l’hardware affine a quello di smartphone e tablet, non esiste alcuna versione di Yuzu per queste piattaforme (e vista la bassa capacità computazionale non è in programma).

Esiste un emulatore del Nintendo Switch per Android, si chiama MonoNX ed è basato sul codice di Ryujinx, altro emulatore della console Nintendo per PC (ma che è molto più indietro nello sviluppo rispetto al qui citato Yuzu).

Come si installa Yuzu?

In primo luogo, come detto nel paragrafo precedente, l’emulatore supporta sistemi Windows (ovviamente a 64 bit). Se avete questo sistema operativo, potete procedere in questo modo:

  • scaricando l’eseguibile dalla pagina ufficiale dell’emulatore Yuzu: yuzu-emu cliccando su bottone “Download for Windows 64” oppure “Manual Download”.
  • installandolo sul vostro sistema (basta un doppio click e seguire le istruzioni a schermo), all’inizio vi chiederà di scegliere la versione. Conviene optare per “Canary” (che è quella che contiene gli ultimi fix);

Emulatore Nintendo Switch: Yuzu installer

  • e poi procurandovi i file .keys aggiornati. Dovreste prenderli dalla vostra console seguendo questa guida ma sono disponibili anche online, usando le solite fonti (basta una semplice ricerca su Google);
  • una volta trovati i file keys dovete copiarli nella cartella C:/Users/[vostro nome utente]/AppData/roaming/yuzu/keys (per accedere alla cartella AppData bisogna visualizzare i file e le cartelle nascosti);
  • se la cartella keys dovesse mancare, si può crearla da soli;
  • una volta aggiunti i file, si può avviare Yuzu senza avere alcun errore;
  • a questo punto si può andare su “Emulation” e poi su “Configure”. Per entrare nella finestra delle impostazioni dove si potranno configurare i controlli, settare i parametri di emulazione Switch per la grafica e l’audio.
  • una volta scelte le opzioni, sarete pronti a giocare (a patto di aver reperito una o più ROM sui siti torrent e simili).

Il nostro approfondimento sull’emulatore per Nintendo Switch è concluso, vi auguriamo buon divertimento con Yuzu!

Proscenic Promo