Come bloccare telefono rubato, IMEI e Sim: guida completa

Se hai subito il furto del tuo smartphone o lo hai smarrito e vuoi bloccare il telefono per impedire che venga utilizzato, in questa guida troverai tutte le informazioni minuziosamente descritte per procedere con il blocco dell’IMEI (in modo renderai il tuo telefono inutilizzabile anche in caso di cambio di SIM o di formattazione del telefono), il blocco SIM telefonica, e il blocco del telefono con cancellazione dati da remoto.

INDICE

Richiedere il blocco del codice IMEI

Il blocco IMEI del tuo telefono è un’operazione che va richiesta al gestore telefonico a cui appartiene la tua sim e viene da esso effettuata. Per prima cosa preoccupiamoci di trovare l’IMEI, nel prossimo paragrafo, vi mostreremo tutti i modi per farlo. Se avete già l’IMEI invece possiamo saltare il prossimo paragrafo e vedere successivamente come inoltrare la richiesta di blocco IMEI.

L’IMEI (acronimo di International Mobile station Equipment Identity) per chi non lo sapesse è un codice composto da 15 cifre che identifica in maniera univoca ogni cellulare o smartphone. Ogni volta che effettuiamo una chiamata o navighiamo, il nostro operatore ci permetterà di effettuare queste operazioni solo se il codice IMEI e il codice ICCID della nostra sim telefonica (ovvero il codice che trovate stampato sopra che può essere di 19/20 cifre) non sono segnalati e risultano regolari. È bene sapere che sui cellulari Dual SIM, ovvero i telefoni che possono ospitare doppia scheda telefonica, sono presenti due IMEI. Questo perché ad ogni sim/numero telefonico può essere associato un solo e univoco IMEI per poter effettuare chiamate e navigare.

In caso di blocco del codice IMEI l’operatore di telefonia di qualsiasi paese (anche all’estero) impedirà al cellulare di connettersi a qualsiasi antenna per la ricezione del segnale telefonico o per navigare in Internet tramite connessione mobile, rendendo di fatto il cellulare bloccato e inutile. L’unico modo per oltrepassare questi blocchi è modificando il codice IMEI, operazione non alla portata di tutti, un po’ complicata da eseguire e utilizzando un’altra sim. Questo purtroppo è l’unico strumento a disposizione del malcapitato per impedire che il proprio cellulare venga riutilizzato e venduto.

Come trovare IMEI

Esistono diversi metodi per trovare il codice IMEI di uno smartphone smarrito o rubato.

Il metodo più semplice è quello di dare un’occhiata su uno dei lati della confezione di vendita del cellulare. Vicino ad alcuni codici a barre o numeri seriali, dovreste trovare la scritta IMEI, composta da 15 cifre, come visibile nell’immagine in basso. In alternativa potrebbe essere presente su uno dei manuali forniti con il cellulare.

Se non avete più a disposizione la scatola o la manualistica interna, non vi preoccupate, possiamo procedere con uno dei metodi alternativi sotto descritti.

come trovare il codice imei

Come trovare IMEI su smartphone Android

Per prima cosa colleghiamoci alla Google Dashboard utilizzando i dati relativi all’account Google utilizzato sullo smartphone. In questa pagina dobbiamo:

  1. Individuare la voce “Android” ed espanderla cliccando sulla freccetta a lato
  2. Cliccare su “Trova il mio dispositivo”

google dashboard trova dispositivi

Nella schermata che appare, in alto a sinistra trovate il vostro smartphone con a lato una “i” cerchiata. Cliccandoci sopra avrete finalmente l’IMEI del vostro smartphone Android.

imei google dashboard

Come trovare IMEI su iPhone

Se vuoi trovare il codice IMEI del tuo iPhone, apri per prima cosa iTunes sul computer con cui effettui il backup dello smartphone. Cerca il menù “Modifica” e poi vai su “Preferenze” (su Windows) “iTunes” e poi vai su “Preferenze” (su Mac) e nella finestra che ti appare, clicca sulla scheda “Dispositivi” o “Devices” se hai Itunes impostato in inglese. Posizionati con il mouse sul tuo iPhone e dopo qualche secondo compariranno in un riquadro, varie informazioni del tuo dispositivo, tra cui anche il codice IMEI.

dove trovare imei iphone

Questi sono tutti i metodi possibili per recuperare il codice IMEI di smartphone Android e iOS, senza essere in possesso dello smartphone, in quanto rubato o smarrito.

Come inoltrare la richiesta di blocco IMEI

richiesta modulo blocco imei

Una volta in possesso del codice IMEI, dobbiamo:

  1. Per prima cosa sporgere denuncia presso un comando di Polizia di stato o Arma dei Carabinieri;
  2. E successivamente, scaricare, compilare e inviare, il modulo presente sul sito del nostro operatore telefonico per richiedere il blocco del codice IMEI.

Dove scaricare il modulo di blocco IMEI per ogni operatore

  • TIM – Puoi scaricare o compilare direttamente sul sito il modulo cliccando sul seguente link a fianco alla dicitura “Richiesta di blocco e sblocco IMEI per apparati rubati o smarriti”. Successivamente devi rispedire il modulo, insieme ad una copia della carta d’identità e del foglio della denuncia, all’indirizzo TIM Servizio Clienti, Casella Postale 555, 00054 – FIUMICINO (RM).
  • VODAFONE – Per Vodafone dovrai portarti nella pagina dedicata, effettuare il login con le proprie credenziali, indicare il blocco IMEI ed allegare documento d’identità e il foglio della denuncia.
  • WIND – Se sei un utente Wind sarà sufficiente scaricare il modulo giusto dalla pagina dedicata, compilare tutti i campi e rispedisci il modulo, insieme ad una copia della carta d’identità e del foglio della denuncia, all’indirizzo WIND TELECOMUNICAZIONI S.p.A., Casella Postale n. 14155 – Ufficio Postale Milano 65, 20152 MILANO.
  • TRE – Se sei un utente Tre scarica il seguente
    modulo
    , compila tutti i dati richiesti ed invia tramite fax al 800179700, comprensivo di copia del documento e della denuncia.
  • ILIAD – Per i possessori di sim Iliad bisogna scaricare il seguente modulo, stamparlo, compilarlo e inviarlo al Servizio Utenti iliad, raggiungibile al seguente indirizzo Iliad Italia S.p.A, CP 14106, 20146 Milano o tramite fax allo 02 30377960, allegando a esso come sempre un documento di identità e copia della denuncia.
  • HO.MOBILE – Se sei un utente Ho. Mobile sarà sufficiente scaricare il modulo dalla pagina dedicata, compilare tutti i campi e rispedisci il modulo, insieme ad una copia della carta d’identità e del foglio della denuncia, all’indirizzo Servizio Clienti ho. c/o Abramo Customer Care, Casella Postale 300, 88900 Crotone (KR).
  • FASTWEB – Per i clienti Fastweb bisogna scaricare il seguente modulo, stamparlo, compilarlo e inviarlo tramite fax al 02 36656449, allegando a esso come sempre un documento di identità e copia della denuncia.
  • POSTE MOBILE – Il modulo potete scaricarlo al seguente link, dovrete stamparlo, compilarlo e spedirilo tramite fax al seguente numero 800074470 insieme alla copia di un documento di identità valido e codice fiscale.
  • KENA MOBILE – anche per i clienti Kena, basta scaricare il modulo, stamparlo, compilarlo e spedirlo tramite fax al 800181181 o alla email assistenzaclienti@kenamobile.it allegando copia della denuncia e di un documento di identità.

L’IMEI sarà così bloccato nel giro di pochi giorni non appena tutti i documenti arriveranno a destinazione e saranno processati. Per verificare lo stato del blocco è necessario contattare il vostro operatore telefonico.

Altre operazioni utili dopo il blocco IMEI

Con le operazioni effettuate per il blocco del codice IMEI, abbiamo posto una soluzione al dispositivo smarrito o rubato, ma c’è ancora altro che possiamo fare, ovvero sia richiedere il blocco della nostra sim telefonica per evitare che venga utilizzata senza la nostra autorizzazione e sia il blocco del nostro telefono tramite un procedura effettuata da remoto. Iniziamo a vedere come bloccare la sim telefonica.

Come richiedere il blocco della SIM

Per bloccare la SIM telefonica presente nel cellulare perso o smarrito, nel minor tempo possibile è sufficiente chiamare il servizio clienti del nostro gestore telefonico, selezionando le voci che ci permettano di parlare con un operatore al quale potremo segnalare il furto/smarrimento della sim, che verrà bloccata solo dopo che l’operatore avrà verificato la nostra identità, corrispondete all’intestatario della sim.

Questi sono i numeri del servizio clienti di ogni operatore:

Una volta bloccata la sim tramite operatore, puoi recarti non appena ne hai la possibilità, in un punto vendita e richiedere una nuova scheda, in modo da recuperare il tuo numero di telefono. Questa operazione ha un costo simile per quasi tutti gli operatori, di circa 10 euro.

Come bloccare il telefono da remoto e cancellare tutti i dati presenti

L’ultima cosa che ti consiglio di fare per tutelare la tua privacy è quella di cancellare i dati e bloccare il dispositivo da remoto, operazione abbastanza semplice che richiede pochi minuti. L’unica limitazione però per portare a termine questa operazione è che richiede che il dispositivo sia accesso e connesso ad Internet. Logicamente dovrai ricordare i dati dell’account Gmail con cui è registrato il dispositivo.

Bloccare o resettare i dati con Android

Se hai uno smartphone con sistema operativo Android (Samsung, Huawei, LG, Nokia, Sony, Xiaomi, etc) per prima cosa collegati al seguente link di Gestione Dispositivi Android del tuo account Google. Se ancora non lo hai fatto inserisci i dati di login e password e accederai a una schermata come questa

comoe bloccare smartphone android da remoto

A questo punto potrai cliccare su Blocca il dispositivo, questo ti permetterà di farlo uscire dal tuo account google, dove possono essere memorizzate tutte le tue password, far visualizzare un messaggio con un numero di telefono sulla schermata di blocco e volendo potrai localizzare il dispositivo se la geolocalizzazione è attivata.

Cliccando invece su Resetta Dispositivo, potrai cancellare tutti i contenuti del dispositivo, però in questo modo lo smartphone non sarà più localizzabile.

Bloccare o resettare i dati su iPhone

Se lo smartphone smarrito è un iPhone, per prima cosa collegati al sito di iCloud, e loggati nel tuo account con il tuo ID Apple e successivamente clicca sull’icona “Trova iPhone”.

trova iphone

A questo punto apri il menù “Tutti i dispositivi” e seleziona il tuo dispositivo.

tutti dispositivi trova iphone

Ora non ti resta che cliccare su “Inizializza l’iPhone” per eliminare tutti i dati in esso presenti, attenzione però, come per Android, dopo questa operazione, non potrai più rintracciare lo smartphone. In alternativa puoi cliccare su “Modalità Smarrito” affinché appaia nella schermata iniziale un messaggio personalizzato e affinché il tuo smartphone sia protetto da un codice di sicurezza.

inizializza iphone modalita smarrito

Please wait...