Impostare audio Mono su Windows 10

Gli odierni dispositivi audio, cambiano automaticamente fra riproduzione Mono e Stereo quindi raramente ci rendiamo conto della differenza. Un esempio sono i nostri smartphone che raramente sono dotati di audio stereo. L’audio stereo quando presente è adeguatamente reclamizzato, anche se ciò che si percepisce è di solito la maggiore potenza in uscita dovuta alla presenza di due altoparlanti.

Eppure a volte poter impostare o forzare la riproduzione Mono può essere fondamentale, a queste circostanze è dedicato il nostro approfondimento.

Quale è la differenza fra audio Mono e Stereo?

La differenza è abbastanza semplice, ormai quasi ogni traccia audio, dalla musica all’audio di film e serie viene registrata in Stereo, cioè inserendo informazioni separate che verranno riprodotte dall’altoparlante (o dall’auricolare) di destra o di sinistra. Quando una traccia registrata in Stereo viene riprodotta in Mono, semplicemente il dispositivo calcola una media fra i due segnali che che vengono mixati assieme (quindi fusi in un unico canale di riproduzione). Spesso il mixaggio è davvero buono e la differenza qualitativa fra Stereo e Mono non è facilmente percepibile.

In quali casi diventa utile impostare audio in mono?

Può essere utile forzare la riproduzione Mono negli scenari in cui con la riproduzione Stereo si riesce ad ascoltare da un solo canale (proprio per non rischiare di perdere informazioni audio). Alcuni esempi sono: quando si hanno delle difficoltà uditive, quando si vuole usare una cuffia con un solo auricolare, oppure quando si ha un impianto con una sola cassa (come nel nostro caso, quando si è rovinato il cavo che collegava le nostre due casse e siamo finiti per averne funzionante solo una).

Come impostare Audio Mono su Windows 10

La riproduzione dell’audio in mono, può essere impostata su Windows 10 semplicemente modificando alcune impostazioni all’interno del sistema operativo, mentre per le versioni precedenti di Windows (8.1, 7, Vista e XP) questo non è possibile, tranne il caso in cui si ricorre all’uso di alcuni programmi di terze parti che gestiscono i driver audio.

Su Windows 10, grazie ad una apposita opzione presente nel menù Accessibilità è semplicissimo impostare l’audio in Mono.

Vediamo i rapidi passaggi necessari, bisogna:

  • premere sul tasto “Start“, e poi sull’icona a forma di ingranaggio per entrare nelle “Impostazioni” (si può farlo anche velocemente cliccando sulla comoda combinazione di tasti Windows+I);
  • dalle “Impostazioni di Windows si potrà entrare nel menù “Accessibilità“;
  • dentro il menù, si potrà andare alla sezione “Audio” cliccando sulla voce nella barra a sinistra;
  • dentro la sezione audio, è presente la voce “Attiva audio mono“, basta un click per attivarla.

Disattivare l’opzione è altrettanto semplice, basta rifare la stessa procedura e ricliccare sulla stessa voce.

Un altro metodo per forzare la riproduzione in Mono è modificare una voce nel registro di sistema, anche in questo caso è tutto molto semplice, basta:

  • aprire l’editor del registro di sistema andando su “Start“, scrivendo “regedit” (senza virgolette) e premendo “Invio“;
  • seguire il percorso “HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Multimedia\Audio” e modificare il valore della chiave “AccessibilityMonoMixState” da 0 a 1;

  • se la chiave non fosse presente andrà creata cliccando con il tasto destro, quindi nel menù contestuale selezionare prima “Nuovo” e poi “Valore DWORD (32 bit)“;
  • infine il nuovo valore creato andrà rinominato in “AccessibilityMonoMixState” e come valore andrà inserito “1” per abilitare.

Se l’opzione dovesse mancare sul vostro sistema operativo è perché disponete di una build vecchia di Windows 10 (precedente alla 15025). Per vederla spuntare insieme alle nuove opzioni di accessibilità, basterà aggiornare gratuitamente il vostro sistema operativo. Aggiornare Windows 10 è semplicissimo, basta seguire la nostra guida dedicata.

Please wait...