Come difendere il PC dagli hacker

In TV parlano spesso di attacchi hacker a siti famosi o alle istituzioni, con relativa fuga di informazioni o disservizi per gli utenti che si collegano al sito preso di mira. Le elevate conoscenze informatiche dei malintenzionati che prendono di mira server e siti Web sono un pericolo concreto anche per il tuo PC, che messo sotto le mire di un abile informatico potrebbe rilevare password d’accesso, numeri di telefono e dati come carte di credito o qualsiasi altra informazione utile per i loschi fini degli hacker. Supponendo di essere presi di mira da un hacker, quali contromisure puoi adottare per cercare di rendere la vita un po’ più difficile a questi esperti? In questa guida troverai alcuni validi consigli per difendere il PC da attacchi hacker.

Hacker, Cracker e Virus Writer: facciamo un po di chiarezza

Si definisce erroneamente con il termine hacker, tutti coloro, che con qualche magia al computer, riescono a distruggere informazioni o accedono ovunque senza controllo, scene soprattutto viste e mitizzate nei film.

come proteggere il pc dagli hacker

L’uso del termine hacker è abbastanza errato nella maggior parte dei casi, visto che esistono precise categorie in cui puoi identificare questi esperti informatici:

  • Hacker: un abile informatico che nella maggior parte dei casi segue un codice di condotta (o Manifesto) ed usa le sue abilità per soddisfazione personale o per una causa più grande di lui. Un hacker cerca di violare i sistemi bypassandoli o aggirandoli utilizzando falle di sicurezza o hack, da qui il nome.
  • Cracker: con questo nome identifichi coloro che, invece di bypassare i sistemi di sicurezza agisce per “romperli” (crack in inglese), accedendo quindi alle informazioni con la forza bruta dei suoi strumenti. Anche i cracker seguono spesso un codice di condotta o una missione, ma nella stragrande maggioranza dei casi sono illeciti.
  • Virus Writer: questi programmatori mettono le loro abilità nella creazione di virus informatici sempre più potenti, nella maggior parte dei casi per avere un tornaconto economico. Un esempio concreto sono i ransomware.
  • Black Hat hacker: è quella categoria di hacker dedita ad attività illecite.
  • White Hat hacker: è quella categoria di hacker che ha messo le sue abilità al servizio della legge, per contrastare le opere dei Black Hat e per può aiutare a rendere più sicuri sistemi informatici affetti da qualche bug o falla informatica.

Come vedi c’è tutto un mondo dietro il termine hacker e spesso i più abili possono rientrare anche in più categorie.

Gli hacker non attaccano semplici PC!

Considera che la maggior parte degli hacker non è interessata al tuo PC, quindi il pericolo è relativo solo al tipo di informazioni che custodisci sul tuo computer. Se sul PC hai le foto delle tue vacanze o la tesi di laurea, difficilmente queste attireranno un hacker. Se sul tuo PC custodisci informazioni confidenziali della tua azienda (magari hai voluto portarti un po’ di lavoro a casa per terminare un importante progetto segreto), un’azienda concorrente potrebbe ingaggiare un hacker per violare il tuo PC e recuperare queste preziose informazioni. Stessa cosa se sei una persona di prestigio, l’attenzione da mantenere deve essere sempre alta.

difendere il PC da attacchi hacker

Più l’informazione è nascosta ed importante più è a rischio “hacker”, quindi agisci di conseguenza conservando le informazioni sensibili lontane dall’accesso alla rete, un disco fisso esterno conservato in un cassetto dovrebbe essere sufficiente, a meno che l’hacker non sia anche un topo d’appartamento, in quel caso si può iniziare a pensare a una criptazione dei tuoi dati personali. Ma vediamo tutto quello che c’è da fare per bene, andando per gradi.

Come proteggere il PC dagli hacker

Come accennato gli hacker sono molto abili in quello che fanno, quindi puoi porre alcune difese molto valide se ti hanno preso di mira. Un primo passo per rendergli la vita difficile è quella di adottare le seguenti contromisure.

  • Installa un buon antivirus

Gli antivirus sono software nati dalla necessità, tra le tante, di rendere nulli alcuni strumenti informatici utilizzati per avere accesso al tuo PC. In questo campo i più pericolosi sono i trojan, ransomware e i keylogger, seguiti da virus e tutta la categoria restante dei malware, (trovi in questo articolo da noi realizzato, una spiegazione completa che ti aiuta a capire la differenza tra virus e malware, con tutte le tipologie presenti che abbiamo appena citato). Installa un antivirus di buona qualità e tienilo sempre aggiornato, così costringere l’hacker ad utilizzare “altre strade” rispetto alla semplice email con virus in allegato.

antivirus contro attacchi hacker

Esistono ottimi antivirus sia gratis che a pagamento, che puoi installare sul tuo computer. Trovi tutto quello che ti server nei seguenti articoli:

  • Installa un firewall efficace su PC

Il firewall (muro tagliafuoco) è un programma che permette di tenere sotto controllo il traffico in entrata ed in uscita, bloccando gli accessi non autorizzati dall’esterno della rete. Il firewall è il primo sistema di difesa che puoi utilizzare contro un hacker, ma andrà configurato per poter essere davvero difficile da “espugnare”. Ne esistono di vari tipi, come spiegato nella nostra guida completa sui firewall per Windows, che hanno la capacità di fermare gli accessi non autorizzati al nostro computer, o ancor meglio al router/modem e quindi prima ancora che arrivino al nostro pc. Nulla vieta di avere entrambi i firewall, per una maggiore sicurezza.

firewall pc contro attacchi hacker

  • Attiva il Firewall sul tuo Router/modem

Ormai tutti i router dispongo di un firewall e questa ulteriore difesa a monte della rete potrebbe rendere la vita ancora più difficile all’hacker, specie se il firewall del router è configurato bene.

firewall router contro attacchi hacker

Accedi quindi al pannello di configurazione del tuo router e controlla se puoi attivare il firewall, così da bloccare ogni accesso dall’esterno (tranne quelli autorizzati).

  • Configura la tua rete WiFi con WPA2 e crittografia AES

Un hacker potrebbe tentare l’ingresso nella tua rete utilizzando il WiFi, specie se non è ben configurato e un protocollo di sicurezza poco sicuro. Di basilare importanza è evitare di lasciare la WiFi libera ovvero senza una password di accesso (ne va della tua sicurezza personale, inoltre sei responsabile di chiunque si collega alla tua rete WiFi, combinando danni dalla tua linea internet). Se in passato di impostava per sicurezza la crittografia con chiavi di sicurezza WEP o WPA, questo non è più sufficiente. Per una maggiore sicurezza usa le chiavi di sicurezza WPA2 con crittografia AES.

wifi

Un’altra cosa da non sottovalutare, soprattutto quando siamo fuori casa, è quella di evitare di collegarci alle reti WiFi pubbliche, in quanto queste sono spesso poco sicure, e dove con semplici tecniche chiunque può sniffare i dati degli utenti collegati, ovvero intercettare i dati che transitano.

  • Proteggi i tuoi file criptandoli

Come ulteriore sistema di difesa puoi proteggere i file sensibili conservandoli in uno spazio “segreto” e crittografato, così da rendere la vita molto difficile a qualsiasi hacker o cracker.

Il miglior programma del genere è VeraCrypt, già ampiamente recensito nella seguente guida.

veracrypt

Installalo e crea il tuo spazio protetto, poi scegli una password robusta (almeno 25 caratteri con maiuscole, numeri e segni speciali) e conserva tutti i file un una zona praticamente inaccessibile per qualsiasi hacker, che dovrà per forza di cose tentar di indovinare la password (magari con dei keylogger o con l’accesso alla Webcam, per vedere quando digiti su tastiera la password).

  • Evita di aprire allegati email o di collegare chiavette USB sconosciute

L’ultimo consiglio che ti posso dare per evitare di cadere vittima degli hacker è di evitare le email di phishing, email contenenti allegati da mittenti sconosciuti, o peggio collegare dispositivi USB di cui non sin conosce l’origine e il contenuto.

mail spam

Molti hacker “in difficoltà” utilizzano tecniche via via sempre più semplici per farti “abboccare all’amo”, spesso spacciandosi per mittenti fidati in email all’apparenza del tutto legittime e/o attendendo pazientemente che la trappola scatti quando decidi di collegare quella nuova chiavetta USB che hai trovato “casualmente” per strada o in punti accessibili a te. Non fare nessuno di questi banali errori, o comprometterai tutto il sistema di sicurezza che hai preparato.

  • Esegui il backup dei tuoi dati contro il ransomware

All’inizio di questo articolo ti ho parlato, di una buona abitudine da prendere per tenere al sicuro ai propri dati, ovvero di effettuare una copia dei propri dati importanti su un supporto esterno come una pen drive USB capiente o un hard disk esterno. Questo consiglio potrebbe salvarti da minacce come il famosissimo malware, chiamato ransomware, uno di malware più odiosi, che cripta tutti i dati presenti sul tuo computer, rendendoli inaccessibili, e ti permette di poterli recuperare solo dietro il pagamento di un riscatto, cosa che comunque non è sicuro che avvenga. Ecco la nostra guida su come effettuare un Backup dati:

  • Aggiorna sempre il sistema operativo e i software installati

Uno dei messaggi che appare spesso all’accensione del nostro computer, è quello relativo alla presenza di nuovi aggiornamenti per il nostro sistema operativo e ai programmi in esso installati. Questo messaggio spesso viene sottovalutato, anche per la frequenza con cui appare, ma in realtà permette di chiudere tutte quelle falle informatiche presenti nel nostro sistema operativo e nei nostri software, che possono essere sfruttate per rubarci dati o prendere il controllo del nostro computer. A tal scopo ecco la nostra guida per tenere sempre il computer aggiornato:

Please wait...