Miglior software per il recupero dati

Spesso in ambito informatico capita di cancellare file inavvertitamente, per queste ragioni tutti i moderni sistemi operativi sono dotati di cestino. Recuperare file cancellati dal cestino è semplicissimo, basta cliccarci su col tasto destro e scegliere la voce “Ripristina“. I problemi (e annessi sudori freddi) nascono quando si formatta un disco fisso o una unità di memoria (come una penna USB) che contiene file importanti, oppure quando questi file si cancellano definitivamente per errore o per colpa di un virus.

Come avete potuto vedere sono diverse le occasioni in cui si può perdere un file, ma la situazione non è sempre irreversibile, almeno finché i byte che contenevano l’informazione del file non vengono sovrascritti.

recuperare file cancellati

A questo punto, la prima cosa da fare è non entrare nel panico e muoversi con cautela, assicurandosi di non scrivere ulteriori file sull’unità che conteneva i file cancellati. Per effettuare il recupero dati, di solito ci sono due strade:

  • affidarsi ad un affidabile servizio di recupero professionale, che purtroppo ha costi proibitivi;
  • utilizzare un software per scansionare la superficie dell’unità di memoria per trovare le tracce del file cancellato e ricostruirlo.

In questo articolo parleremo della seconda strada e del software gratuito (in versione trial) che permette di seguirla.

Usare EraseUS Data recovery per recuperare dati

Se avete cancellato file per un peso complessivo fino ai 2 GB, con EraseUS Data recovery trial potete recuperarli tranquillamente, gratis. Potete ripristinare fino a 500 MB con la versione gratuita o fino a 2 GB di dati cliccando sul pulsante “Condividi” nel Wizard.

Se invece superate la soglia dei 2 GB, potete acquistare la versione Pro. In basso troverete un coupon esclusivo, che permetterà un sostanzioso sconto sulla versione completa.

Prima di iniziare il recupero avete bisogno:

  • di una unità di memoria supplementare (chiavetta USB, HD esterno, un altro disco interno, una scheda di memoria ecc) di grandezza superiore al quantitativo di dati che dovete recuperare.
  • di installare il EraseUS Data recovery su una unità diversa da quella si trovano i file cancellati.

Entrambe le precauzioni servono perché nel recupero dei dati non si dovrebbe mai scrivere sull’unità dove si trovano i file da recuperare, in quanto questo può portare alla sovrascrittura dei byte e alla perdita definitiva di parte dei dati interessati.

L’installazione è semplicissima, bisogna:

  • andare sul sito italiano di EaseUS Data Recovery o sulla versione inglese e cliccare sul pulsante “Prova gratuita” o “Free download” per la versione inglese;
  • a download concluso, cliccate sull’eseguibile, la procedura di installazione e il software sono in italiano;
  • premere prima su “Avanti“, poi su “Accetta” e quindi selezionare il percorso di installazione (come abbiamo detto, evitare di utilizzare la stessa unità da cui si devono recuperare i dati);
  • una volta selezionata la cartella cliccare su “Conferma” e infine su “Installa“.

Una volta conclusa l’installazione si può avviare il programma e procedere al vero recupero vero e proprio dei dati.

La procedura è anche in questo caso molto semplice e guidata, una volta avviato EaseUS Data Recovery Wizard:

  • nella home dell’applicazione scegliere l’unità o la cartella dalla quale si vogliono recuperare i file cancellati;

Software gratuito per il recupero dati: EaseUS Data recovery

  • premere sul pulsante Blu in basso con la scritta “Scansione“, l’analisi andrà avanti per il tempo necessario;
  • mano a mano compariranno le cartelle e i file individuati come recuperabili. A scansione conclusa, potremo scegliere, mettendo la spunta, quali file e cartelle si vogliono recuperare;

recuperare dati

  • quindi premere su “Recupera” e indicare il percorso della cartella in cui si vogliono salvare i file recuperati (ancora una volta sempre su unità, diverse da quella in cui si stanno recuperando i file);
  • apparirà quindi una finestra di dialogo con il livello di completamento;
  • infine nella cartella indicata troverete i vostri file recuperati.

L’acquisto di EaseUS Data recovery

Prima dell’acquisto vi consigliamo fortemente di fare una scansione con la versione trial. Se questo individua i files di vostro interesse è molto probabile che la versione completa li recupererà a dovere.

Ease Us ha una policy di rimborso entro i 30 giorni particolare che vi invitiamo a valutare bene prima dell’acquisto. Si può ottenere il rimborso solo se si riesce a dimostrare che il software non è riuscito per ragioni tecniche a recuperare i nostri file. La seguente politica viene sicuramente adottata contro i furbetti che acquistavano il software recuperavano i propri dati e poi richiedevano il rimborso.

Se volete acquistare la versione professional di Ease US Data recovery vi consigliamo di utilizzare questo link che da diritto ad uno sconto del 50%.

Please wait...