Dr.fone recupero dei dati da smartphone e tablet

Recuperare dati cancellati da uno smartphone non è di norma un’operazione semplice, ed è spesso un intervento piuttosto costoso da effettuare nei laboratori di assistenza, in quanto i vostri dati non sono mai coperti da nessuna garanzia. Le operazioni di recupero dati o di backup, diventano ancora più importanti se si invia uno smartphone o un tablet in assistenza, in quanto esso viene automaticamente resettato.

In questo articolo, faremo un approfondimento su Dr.fone, un programma davvero interessante e potente (sia per Windows che per Mac), che dispone di varie funzionalità  per gestire i dati di smartphone e tablet, (sia Android che iOS), funzionalità che vedremo meglio nel prossimo paragrafo.

Cosa è Dr.fone e quali sono le sue funzioni

Dr.fone, nato inizialmente come applicazione dedicata al solo recupero dei dati, con il susseguirsi delle versioni, si è evoluto fino a diventare ora una suite completa per il ripristino e per la gestione dei dispositivi Android e iOS.

Dr.fone interfaccia

Nell’ultima versione, l’applicazione creata da WonderShare, dal punto di vista del recupero, permette sui sistemi Apple di:

  • scansionare la memoria interna di iPhone e iPad alla ricerca dei file presenti;
  • estrarre i file conservati nei backup di iTunes (ogni volta che avete collegato il vostro dispositivo Apple al PC, il programma ha preso i vostri file più importanti e li ha compressi in un file presente sul vostro PC);
  • estrarre i file conservati sul vostro backup su i Cloud.

Sui sistemi Android, analogamente permette:

  • scansionare la memoria interna e quella esterna alla ricerca dei file cancellati;
  • recuperare i file anche dagli smartphone che sono inutilizzabili perché hanno lo schermo rotto (basta accenderli e collegarli tramite cavo USB al PC);
  • recuperare i dati cancellati dai messaggi delle chat (WhatsApp e Telegram);

Oltre le funzioni di recupero, l’applicazione è in grado si:

  • permettere la reinstallazione del sistema e quindi di riparare iPhone e dispositivi Android che non si avviano, o che rimangono fissi con lo schermo nero, oppure che si riavviano da soli;
  • cancellare in modo permanente i dati da un terminale iOS o Android;
  • trasferire i propri dati da un dispositivo Apple ad un altro (ad esempio in caso di cambio di iPhone);
  • gestire completamente il proprio terminale mobile da PC, permettendo il trasferimento dei dati in ambo le direzioni;
  • permettere il trasferimento delle conversazioni e dei file di WhatsApp da Android a iOS.

Oltre a queste l’applicazione offre tantissime opzioni aggiuntive che sono da scoprire, per averne un quadro di insieme più completo potete consultare la pagina principale di Dr.Fone.

Dr.fone è a pagamento?

La risposta è sì, il team di sviluppo ha fatto un lavoro mastodontico, l’app è ricchissima di funzioni e permette di effettuare da soli interventi per cui i centri manutenzione chiedono cifre importanti. Non ci sorprendiamo di ritrovare questa l’applicazione Dr.fone in versione business fra la dotazione standard di molti laboratori di assistenza.

È possibile scaricare una versione di prova, che permette di dare un’occhiata, all’enorme numero di funzioni direttamente dal loro sito. Nello stesso sito sono disponibili guide dettagliate in italiano per ognuna di queste funzioni, così che non serva essere dei tecnici per sfruttare fino in fondo le potenzialità dell’applicazione.

Se intendete acquistare l’app per le sue funzioni di recupero file, vi consigliamo fortemente di scaricare la versione di prova, fare una scansione e vedere se i file che vi interessavano sono recuperabili, a quel punto basta acquistare la versione completa per riaverli a vostra disposizione. Se un file non è visibile nella versione di prova è fortemente improbabile che la versione completa riuscirà a recuperarlo.

Il prezzo per la versione completa per utenti privati è in offerta a €69, se si vuole risparmiare si può scegliere di acquistare la singole funzioni ad un prezzo minore, potete trovare i prezzi nella pagina dedicata. Ogni versione da la licenza del software a vita per tutti gli aggiornamenti futuri.

Dr.fone prezzi

Come si scarica e si installa l’applicazione?

L’installazione è davvero semplice, il software può essere provato prima dell’acquisto. Per scaricare la versione di prova basta andare a questa pagina e scegliere la versione adatta al proprio computer e al proprio dispositivo.

Dr.fone installazione

Cliccando su “Download” è sufficiente attendere il download del file di installazione e avviarlo a scaricamento concluso. Sia su Mac che su Windows partirà l’installazione guidata, che è completamente tradotta nella nostra lingua e non presenta trappole.

A installazione completata, potete avviare il programma e avere una panoramica completa sulle moltissime funzioni a disposizione.

Dr.fone funziona?

La risposta dalle nostre prove è positiva, il programma funziona molto bene nel recuperare i dati da smartphone Android e iOS. Su Android, inoltre ha rappresentato la salvezza nel caso di smartphone con display rotto.

Dr.fone recupero

Ovviamente, la funzione di recupero file può funzionare solo se la porzione di memoria con il file non è stata sovrascritta, quindi se vi accorgete di non trovare più i vostri file, il consiglio è di smettere subito di utilizzare il dispositivo e di fare subito una scansione con dr.fone. Se continuate ad utilizzare il telefono altrimenti, aumentate sensibilmente la probabilità che i vostri file divengano completamente irrecuperabili.

Se avete uno smartphone col sistema operativo di Google e volete sapere di più sulla procedura di recupero tramite dr.fone dei messaggi dei programmi di messaggistica cancellati, vi consigliamo di consultare la nostra guida dedicata al recupero dati WhatsApp su Android.

Inoltre, abbiamo potuto notare la cura riservata nell’interfaccia del programma, davvero pulita e di semplice utilizzo, oltre alle guide presenti sul sito, molto dettagliate e scritte in modo chiaro.

Su Android, dobbiamo notare che la compatibilità è abbastanza ampia ma non universale, al momento sono esclusi tutti gli smartphone Xiaomi. Solo se il vostro dispositivo non è supportato, serve il root per utilizzare Dr.fone. Sulla compatibilità vi invitiamo a consultare questa pagina.

La funzione di ripristino di sistema su iPhone e altri dispositivi Apple è molto interessante. L’app funziona molto bene sotto questo punto di vista e per questo viene utilizzata anche da diversi laboratori di riparazione.