Come clonare un hard disk: guida con i migliori programmi gratuiti

Sempre più spesso si sostituisce l’hard disk del proprio PC, perché ha smesso di funzionare perfettamente, o più spesso per sostituire un vecchio HD meccanico, con un più veloce SSD. La clonazione è molto utile in questi casi perché permette con semplicità di passare tutti i dati da un hard disk all’altro così da rendere il passaggio indolore.

La clonazione differisce dal semplice backup, perché in quel caso si effettua la copia di alcuni file, in caso di clonazione si crea una copia completa byte a byte dell’HD. Nei fatti una clonazione è il backup più completo che si può effettuare di una memoria di massa. Nella clonazione troveranno posto anche tutti i file di sistema.

Il metodo più semplice per effettuare una clonazione è semplicemente collegare il nuovo HD su cui vogliamo copiare i dati tramite un adattatore SATA USB. Se ne trovano diversi ottimi su Amazon:

19% sconto

Oppure un’ottima soluzione può essere anche scegliere un case che permetterà sia di effettuare la clonazione e sia riutilizzare il vecchio HD smontato e sostituito per realizzare un comodo drive esterno.

45% sconto

Esistono vari programmi gratuiti ottimi per effettuare la clonazione di un HD. Il migliore è Clonezilla, ottimo programma anche se non semplicissimo da utilizzare (lo vedremo più in fondo nell’articolo).

Se si è su sistemi operativi Windows, si può utilizzare un tool molto più semplice come Aomei Backupper, un programma gratuito (freeware) che permette di fare tutto tramite pochi semplici comandi.

La procedura di clonazione di un hard disk con Aomei Backupper

Per questa parte della guida, utilizzeremo la versione base di Aomei Backupper che è completamente gratuita, almeno per gli utenti privati mentre per gli utenti professionali e aziendali invece è a pagamento.

Per procedere bisogna in primo luogo scaricare da questa pagina il programma, installarlo e lanciarlo. L’installazione è molto semplice, nella nostra lingua e non presenta particolari insidie, basta cliccare due volte sull’eseguibile scaricato per avviare il setup.

clonare un hard disk: AOMEI Backupper

Una volta avviata l’applicazione bisognerà recarsi nella sezione Clona, cliccando sulla omonima voce, e poi si potrà selezionare l’opzione Clona Disco. A questo punto partirà la procedura che ci chiederà prima quale è l’unità da copiare e subito dopo su quale unità vogliamo avere la nostra copia.

clonare un hard disk: AOMEI Backupper

Il drive di destinazione dovrà avere memoria a sufficienza e non deve contenere dati importanti per voi. I dati del disco di destinazione infatti verranno completamente eliminati e sostituiti dai nuovi e non saranno in alcun modo recuperabili. Normalmente se si fa la clonazione per sostituire l’HD con un SSD, quest’ultimo è il disco di destinazione ed è vuoto.

A questo punto bisognerà solo essere pazienti ed attendere la fine del trasferimento dei dati. A trasferimento concluso avremo due dischi fissi dove saranno presenti esattamente gli stessi dati e quindi, se si vuole, si potrà procedere alla parte manuale della sostituzione.

Questo è il metodo più rapido e con ampia probabilità anche quello più pratico; se questo tool non ti dovesse soddisfare una valida alternativa consiste nell’utilizzare EaseUS Todo Backup, un altro comodo tool con interfaccia grafica, gratuito per i privati.

Per cimentarsi invece con Clonezilla, vi invitiamo a consultare il seguente paragrafo.

Clonare un Hard Disk con Clonezilla

Si tratta di un piccola distribuzione di Linux specializzata nella clonazione di hard disk. È senza dubbio un tool davvero potente: può essere avviato su UEFI o BIOS, supporta tutti i filesystem (quelli di Windows, Mac, Linux, BSD e delle macchine virtuali), effettua la copia integrale anche dei settori di avvio, ha un comodo tool per ripristinare il bootloader, e l’immagine copia creata può essere salvata nella posizione che preferite (localmente, su unità USB collegata, su server FTP e Samba).

Dopo questa brevissima presentazione, arriva il momento di vedere come creare una chiavetta USB live ed avviare Clonezilla sulla nostra macchina. Ecco i semplici passi, bisogna:

  1. Scaricare l’immagine giusta di Clonezilla, questa se la vostra macchina è UEFI, questa se basata su BIOS;
  2. Scaricare ed avviare il tool RUFUS;
  3. Inserire una chiavetta USB che non contiene dati importanti per voi (verrà completamente formattata);
  4. Selezionare come schema partizione MBR;
  5. E cliccare su “Avvio”.

A questo punto bisogna riavviare il PC lasciando la chiavetta inserita, se basato su UEFI un menu chiederà cosa volete fare. Se basato su BIOS bisognerà modificare l’ordine di avvio, di solito si fa premendo premendo il tasto F10 e selezionando la chiavetta (il tasto varia in base al BIOS).

Apparirà quindi un menù di boot simile a quello dello screen: selezionate la voce Clonezilla live.

Clonare un hard disk: Clonezilla

Poi selezionare la prima voce Start_Clonezilla Avvio di Clonezilla e premere “Invio”.

Clonare un hard disk: Clonezilla

Per creare una copia di un disco su un altro bisogna scegliere la voce disco/partizione su disco/partizione. Se invece si vuole solo creare una immagine da poter ripristinare in seguito si può optare per disco/partizione su/da/immagine.

Clonare un hard disk: Clonezilla

Si consiglia di scegliere la modalità principiante che è più semplice e guidata. Per effettuare una clonazione completa bisogna a questo punto scegliere la voce disk_to_local_disk. Quindi tocca selezionare il disco di origine e nella schermata successiva quello di destinazione.

Clonare un hard disk: Clonezilla

Ora che avete tutto pronto il programma vi chiederà doppia conferma, perché la procedura eliminerà tutti i dati presenti nel disco di destinazione.

Se siete certi potete dare la doppia conferma, a questo punto vi chiederà se volete copiare anche i dati del bootloader, la risposta non può che essere Sì, quindi bisogna premere il tasto Y e poi Invio. A questo punto partirà la copia e toccherà attendere il completamento della procedura.

Clonare un hard disk: Clonezilla

A procedura terminata, ed in assenza di errori si potrà spegnere il PC premendo 0 e Invio quando richiesto.

Una volta clonato il disco si potrà procedere alla sostituzione manuale.

Il nostro approfondimento su come clonare un Hard Disk si è concluso ci auguriamo di avervi aiutati.