Correttore ortografico: guida completa

Quante volte hai scritto un messaggio o un post sui social network, salvo poi pentirtene perché pieno zeppo di errori ortografici e grammaticali? Questo tipo di errori possono capitare a chiunque, anche per pura disattenzione, ma non per questo sono meno imbarazzanti.

Per distinguerti dalla massa di utenti che scrivono “di pancia” senza mai rileggere o controllare se tutto è scritto correttamente, puoi utilizzare un comodissimo correttore ortografico tra quelli suggeriti in questo articolo. Questi comodissimi strumenti, analizzano il testo segnalandoti dove sono presenti eventuali errori e indicandoti anche cosa è sbagliato e come correggerlo.

Importante è solo non confondere una parola con un’altra, esempio se erroneamente scrivi “casa” invece di “caso” non troverai nessun correttore che potrà aiutarti, in quanto entrambe le parole sono corrette! Cerca sempre di rileggere il contenuto che stai per pubblicare anche dopo il controllo con i correttori online, perché gli errori più semplici sono spesso quelli più difficili da notare.

Ecco un rapido indice del nostro articolo:

I diversi tipi di errore

Di seguito una spiegazione sintetica di alcuni errori che si possono commettere:

  • Errore grammaticale: con la grammatica si intende proprio l’arte di parlare e scrivere correttamente. Questa è suddivisa in tre sezioni fondamentali, che sono: fonetica, morfologia e sintassi. Non fanno parte di essa gli errori ortografici, lessicali, semantici.
  • Errore ortografico: indica una maniera corretta di scrivere. Essa comprende un insieme di regole da rispettare per scrivere bene. Nello specifico si riferisce al giusto modo di usare consonanti, lettere maiuscole, minuscole, giusta accentazione e altro.
  • Errore lessicale: avviene quando utilizziamo un vocabolo inappropriato o in modo improprio o distorto, come ad esempio l’uso di una parola al posto di un’altra o l’invenzione di parole inesistenti.
  • Errore sintattico: si commette quando si ha una concatenazione non corretta o funzionale delle parti del discorso (per capirci meglio l’analisi logica: soggetto, predicato e vari complementi). Comprende anche il mancato uso di articoli e preposizioni.
  • Errore semantico: si riferisce al significato delle parole e viene commesso quando quando si dice una cosa per un’altra. Ad esempio, quando utilizziamo una parola che ha un significato che non rispecchia quello che in realtà crediamo intenda.

Fatta questo dovuta spiegazione passiamo ora ai diversi correttori ortografici disponibili.

Correttore ortografico online

In questo paragrafo vi mostreremo i migliori servizi online, partendo dal quello che noi riteniamo il migliore correttore ortografico italiano e non solo (anche inglese, spagnolo, tedesco e altre 23 diverse lingue):

LanguageTool.org

Il primo sito che ti consigliamo di utilizzare come correttore ortografico online è LanguageTool. Per usare il sito è sufficiente scrivere o incollare il testo che intendi utilizzare; verranno subito messi in evidenza gli errori grammaticali e ortografici, così da poterli correggere immediatamente. Il servizio è gratuito per i primi 20.000 caratteri da controllare, successivamente è necessario sottoscrivere un abbonamento per poter continuare ad usarlo. Per chi vuole un controllo ancora più integrato è possibile scaricare l’estensione per Google Chrome dal seguente link.

Download Estensione Google Chrome | LanguageTool

LanguageTool

CorrezioneOnline.it

Un’altro ottimo sito in grado di correggere automaticamente gli errori nei tuoi testi è CorrezioneOnline.it. Per ottenere la correzione automatica è sufficiente spuntare la voce in basso al campo di testo “Correzione automatica“, così che i testi inseriti o copiati nel campo presente sul sito verranno subito analizzati, così da mostrare gli errori e correggerli automaticamente.

CorrezioneOnline

Prepostseo.com

Un sito alternativo ai precedenti, anche se un po’ pieno di pubblicità è Prepostseo. Oltre a dar modo di controllare la presenza di eventuali errori ortografici su un testo, Prepostseo ti permette anche di caricare un file di testo su cui effettuare il controllo. I tipi di file di testo compatibili sono .doc, .docx, .pdf, e .txt. Per controllare il testo basta semplicemente cliccare in basso sul bottone “Controlla grammatica” per evidenziare gli errori da correggere. Oltre alla lingua italiana, sono presenti altre 27 lingue, il ché consente di correggere gli errori ortografici anche in lingue straniere e la possibilità tramite “Auto-detect” di capire in modo automatico la lingua del testo inserito.

prepostseo

Scuolaelettrica.it

Per ultimo, ma non per qualità, ti segnalo Scuolaelettrica.it, sito con un’interfaccia un po meno curata degli altri servizi online, ma ugualmente efficace, con una dettagliata analisi finale degli errori commessi. Il sito consente di controllore l’ortografia e la grammatica di qualsiasi periodo lungo massimo 500 caratteri (se più lungo dividi in tanti periodi). Per avviare il controllo è sufficiente fare clic su “Corregga la descrizione“.

Scuolaelettrica

Correttore ortografico per browser Chrome

Sui browser moderni è integrato un buon correttore ortografico, che spesso si avvale della connessione ad Internet per migliorare la precisione dei risultati. Su Google Chrome, puoi attivare il correttore ortografico facendo clic con il tasto destro del mouse su qualsiasi campo di testo, raggiungendo il menu “Controllo ortografico“e attivando la voce “Esegui controllo ortografico nei campi di testo“. Ricorda sempre di accertarti che sia selezionata la lingua italiana per la correzione. Per un controllo più accurato puoi attivare anche la voce “Chiedi suggerimenti a Google” quando disponibile.

Controllo ortografico Google

Per il browser Firefox invece, aprite il menù delle impostazioni che trovate in alto a destra raffigurato da tre linee orizzontali una sopra l’altra. Successivamente cliccate su “Opzioni” e nella scheda “Generale” trovate scorrendo in basso, la sezione “Lingua” dove dovrete spuntare la voce “Controllo ortografico durante la digitazione“.

correttore ortografico firefox

Correttore ortografico su Word e altri programmi Office

Per effettuare un controllo ortografico e grammaticale su word nel file, basta premere “F7” oppure andare nella scheda “Revisione” sulla barra multifunzione, cliccando su “Controllo ortografia” o “Controllo ortografia e grammatica“.

correttore ortografico word

Nel caso l’applicazione dovesse rilevare errori di ortografia, verrà visualizzata una finestra di dialogo con la prima parola errata che è stata rilevata dal correttore ortografico.

È possibile risolvere l’errore ortografico o modificandolo o ignorarlo o aggiungendo la parola al dizionario.

Correttore ortografico Android

Sugli smartphone Android, praticamente qualsiasi tastiera integra il controllo ortografico. Per attivarlo è sufficiente andare nelle impostazioni della stessa, cercando la voce di menù “Sistema” e al suo interno “Lingua e inserimento”. All’interno di questo menù selezionare il tipo di tastiera in uso, nel nostro caso “Gboard“. Se non si utilizza nessun tipo di tastiera di terze parti è possibile trovare l’abilitazione della correzione ortografica in “Altre impostazioni metodo di inserimento“. Non per tutti gli smartphone Android, questi percorsi sono gli stessi, in quanto esistono varie personalizzazioni di Android adottate da ogni produttore.

controllo ortografico android

Se utilizzate Gboard all’interno del suo menù trovate la voce “Correzione testo” e successivamente “Controllo Ortografico“. Abilitando quest’ultima vi verranno segnalate le parole errate durante la digitazione.

attivare controllo ortografico android

Correttore ortografico iOS

Sui dispositivi iOS come l’iPhone il controllo ortografico è integrato nella tastiera standard, dovrai solo fare attenzione ad attivarlo nelle impostazioni della stessa (Impostazioni -> Generali -> Tastiera e attiva la voce “Controlla ortografia“)

Correzione ortografica iOS.

Please wait...