Alessandro Volta

Google dedica il Logotipo di oggi al 270° anniversario della nascita di Alessandro Volta.

Alessandro  Volta nasce a Como il 18 febbraio 1745 e muore a Como il 5 marzo 1827. Fu uno dei più grandi fisici italiani, famoso per aver inventato il primo generatore elettrico, la pila, e per la scoperta del metano e le sue potenzialità.Volta logotipo

Dal suo cognome prende il nome l’unità di misura della differenza di potenziale elettrico ovvero il “volt”. (V)

Nel logotipo vengono raffigurate alcune reazioni di elettrochimica di ossido riduzione, reazioni ampiamente sfruttate nelle pile ricaricabili e nelle batterie per autotrazione (che fungono da accumulatori di energia elettrica sotto forma di energia chimica), nonché nel processo di elettrolisi.:

  • ZN→ZN²+ +2e- (semireazione di ossidazione)
  • 2H+ + 2e- →H2 (semireazione di riduzione)

Inoltre viene raffigurato al centro del logo “la pila Voltaica” sviluppata nel 1800 da Alessandro Volta in seguito a un disaccordo con Luigi Galvani sulla teoria definita Galvanismo. La pila voltaica non è altro che il predecessore della attuale batteria elettrica capace di produrre energia elettrica costante. I suoi primi esperimenti furono condotti con celle individuali collegate in serie, composte da un calice da vino riempito di salamoia, in cui furono immersi due elettrodi dissimili. Alessandro Volta in seguito ai suoi esperimenti determinò che i due metalli dissimili capaci di produrre elettricità nel modo più efficace erano composti da zinco e rame, che appaiono nel logotipo. Il fenomeno che permette il funzionamento della pila voltaica è detto “effetto Volta” in cui si stabilisce una piccola differenza di potenziale tra due conduttori metallici diversi posti a contatto.

alessandro-volta-logotipo

Invece con il termine elettrolita, sempre raffigurato nel logotipo, in chimica si indica genericamente una sostanza che subisce la suddivisione in ioni delle loro molecole, capace di condurre corrente elettrica grazie all’intervento di ioni, una volta sciolti in soluzione, proprio per la presenza di ioni positivi e negativi nella soluzione generata, derivati dalla dissociazione e ionizzazione dell’elettrolita.

L’immagine di Alessandro Volta inoltre fu utilizzata nella quarta e ultima serie delle 10.000 lire:

Lire_10000_Alessandro_Volta

In questo video viene spiegato per bene il funzionamento della pila di volta:

iframe
iframe