Stampante laser e a cartucce: quale scegliere

Quando si parla di tecnologia ci sono sempre molte funzionalità delle quali non conosciamo i dettagli e quindi può risultare complesso scegliere. Anche il caso delle stampanti non è differente: ce ne sono di molti tipi con moltissime funzioni differenti, in questo articolo ti spiegheremo quali sono le differenze tra una stampante laser e una a cartucce e anche come scegliere tra le due.

Stampante laser: cos’è e come funziona

Questa tecnologia deriva direttamente dalla xerografia e il suo principale vantaggio è la velocità di stampa, ma vediamo in dettaglio il funzionamento:

  • Nella prima fase anche detta “caricamento” il tamburo viene caricato negativamente, attraverso un gruppo elettrogeno predisposto;
  • Nella seconda fase il raggio laser legge l’immagine che deve essere stampata e successivamente scansiona il tamburo, eliminando la carica negativa dalle zone che poi dovranno essere occupate dalla stampa, in sostanza crea una vera e proprio immagine in negativo della stampa.
  • Nel terzo processo la polvere contenuta nel toner viene caricata positivamente e quindi per attrazione elettromagnetica la polvere si deposita sul tamburo (caricandosi negativamente), andando a ricreare la stampa vera e propria.
  • Nella quarta fase il foglio viene caricato positivamente e fatto passare sul tamburo, questo chiaramente attrae le particelle di toner andando a creare la stampa.
  • Nell’ultima fase la stampa viene riscaldata per permettere l’adesione completa della polvere di toner e pulita eventualmente da polvere in eccesso.

Come potete vedere questo è un processo sicuramente complesso e sebbene permetta una stampa veloce ed efficiente ha il principale problema rappresentato dal toner che viene considerato un rifiuto speciale. Infatti le sostanze chimiche contenute al suo interno sono molto pericolose e dovrebbero essere maneggiate con cura.

Quindi se stai pensando di comprare una stampante per la casa scegliere una stampante di questo tipo ti espone sicuramente a dei rischi che è meglio non correre. Altrimenti se pensi di acquistarla per l’ufficio questo è sicuramente un ambiente più adatto.

stampante laser e a cartucce

Stampante a cartucce

La stampante a cartucce ha un funzionamento completamente differente: in questo caso infatti la stampa viene effettuata da cartucce che al loro interno contengono dell’inchiostro che viene applicato sul foglio. Il principale vantaggio dell’utilizzo di questa tipologia di stampante è il fatto che, prima di tutto, permette stampe a colori, inoltre non abbiamo a che fare con sostanze pericolose come il toner.

La stampa effettivamente è molto più lenta, però questo non rappresenta un problema in un ambiente dove la velocità di stampa non è così importante, come ad esempio l’ambiente domestico. Inoltre non avendo a che fare con sostanze pericolose non dobbiamo avere paura di maneggiare le cartucce (chiaramente stando sempre attenti), riducendo così i rischi per la salute dei nostri familiari.

In conclusione: se hai necessità di stampare molto velocemente e molti documenti consigliamo sicuramente una stampante laser che permette delle prestazioni migliori rispetto a quella a getto d’inchiostro. Se non hai questo tipo di necessità di consigliamo di acquistare una stampante classica che non utilizza sostanze pericolose per la stampa.

Proscenic Promo