Come ottimizzare la durata della batteria su Android

Il tuo smartphone Android si scarica troppo velocemente e la durata della batteria non arriva a fine giornata? In questa guida ti mostrerò tutti i migliori trucchi e consigli per migliorare la durata della batteria su Android, qualsiasi produttore o modello tu possegga. Dopo aver applicato i suggerimenti proposti la batteria del tuo smartphone dovrebbe durare almeno 1-2 ore in più, così da farti arrivare a sera senza dover portare dietro un powerbank.

Come ridurre il consumo della batteria su Android

Vediamo alcuni consigli e quali sono gli strumenti disponibili per Android per migliorare la durata della batteria del proprio smartphone.

Ottimizzazione batteria

Nelle ultime versioni, da Android 6.0 in poi, il sistema operativo è in grado di ottimizzare il consumo di batteria in modo del tutto automatico, limitando il consumo delle app quando lo schermo è spento. Questo tipo di ottimizzazione puoi trovarla facilmente:

  • vai nel menu Impostazioni > Batteria, facendo tap sui tre puntini in alto a destra;
  • poi apri il menu Ottimizzazione batteria.

Il percorso potrebbe essere diverso in base alla versione Android utilizzata.

Ottimizzazione batteria

Si aprirà una lista con le app non ottimizzate; per visualizzare tutte le app fai tap in alto sul menu a tendina e seleziona Tutte le app. Potrai così vedere quali app sono ottimizzate e quali invece necessitano del tuo intervento.

Risparmio energetico integrato

Altro modo per risparmiare batteria utilizzando gli strumenti offerti dal sistema operativo è la modalità Risparmio energetico. Questa modalità è disponibile su tutti gli Android, a volte in versione personalizzata dal produttore (che può offrire un suo menu per il risparmio del consumo energetico).

Apri di nuovo l’app Impostazioni, trova il menu Risparmio energetico e attiva la modalità automatica. Questa modalità entrerà in funzione non appena il livello della batteria scenderà sotto un determinato valore (di solito 5%).

Risparmio energetico

Molti sistemi operativi Android vengono personalizzati dai produttori, che potrebbero offrire ai loro clienti delle versioni del risparmio energetico ancora più spinto, da attivare solo in caso di necessità. Qui in basso un esempio del sistema d’ottimizzazione di un dispositivo Samsung.

Batteria Samsung

App in avvio automatico

Se tante app hanno il permesso di avviarsi insieme al sistema operativo, il consumo della batteria aumenterà in proporzione. Puoi ridurre l’attività in background delle app di cui non ti serve riceve notifiche utilizzando il sotto-menu Gestione attività in background presente nel menu Batteria.

Gestione attività in background

Su alcuni dispositivi è disponibile direttamente la voce Avvio automatico nel menu Permessi. Puoi sfruttarla per ottenere lo stesso risultato, ossia impedire alle app installate sul device di avviarsi insieme al sistema operativo aumentando il consumo di batteria.

Avvio automatico app android

Ovviamente tieni attive le app che devono rimanere disponibili in background per ricevere le notifiche o altri servizi integrati nel menu notifiche (gestione password, blocco chiamate, app di messaggistica, ecc.).

WiFi, Bluetooth e GPS

Lo smartphone si scarica più velocemente se tutti i tipi di connessioni offerti dal telefono sono attivi allo stesso tempo, magari senza nessun tipo d’ottimizzazione.
Per esempio se sei fuori casa può essere utile spegnere il Wi Fi per sfruttare solo le connessioni LTE o 3G e spegnere la connessione Bluetooth, specie se non utilizzi cuffie wireless o impianti Bluetooth in auto.
Altra funzionalità che consuma molta batteria è la geolocalizzazione con il GPS.
Molte app usano la localizzazione per funzionare correttamente, puoi mantenerla attiva senza l’uso del GPS. Apri il menu Impostazioni e trova la voce Geolocalizzazione, poi imposta come modalità attiva Risparmio della batteria.

GPS Android

Potrai così essere localizzato dalle app tramite triangolazione del segnale dati o connessioni WiFi, con un risparmio della batteria notevole (a scapito di una minore precisione nel calcolo della posizione del device). La localizzazione con GPS dovrà essere comunque attivata in caso di utilizzo di app di navigazione GPS.

Connessione dati

Sei in una zona con copertura segnale debole? In questi casi la connessione LTE o 3G consumano anche di più rispetto al WiFi, perché l’antenna richiede maggiore potenza per poter mantenere attivo il segnale con il ricetrasmettitore dell’operatore.
Se sei in aperta campagna o in una zona con poca copertura di rete consiglio di utilizzare la connessione 2G, potrai risparmiare batteria e ricevere comunque telefonate ed SMS.
Per attivare la connessione 2G:

  • apri il menu Impostazioni;
  • poi apri il menu Reti cellulari (o Rete mobile);
  • alla voce Tipo di rete preferito seleziona Solo 2G (Risparmia batteria).

Connessione 2G

Greenify, app per migliorare la durata della batteria su Android

Sul Play Store ci sono tante app che promettono di aumentare la durata della batteria, ma quasi tutte utilizzano le ottimizzazioni già disponibili su Android. L’unica app, molto utile, che consiglio di installare è Greenify.

Greenify app android

Con quest’app installata sul tuo smartphone Android puoi “mettere a dormire” anche le app che devono per forza rimanere in memoria per ridurre al minimo il consumo d’energia. Le app saranno risvegliate all’attivazione delle stesse o dello schermo.
L’app funziona bene su dispositivi con o senza permessi di root, ma si ottiene il massimo dell’efficacia solo in quest’ultimo caso (in particolare per mantenere le notifiche delle app addormentate con quest’app).