Cos’è USB OTG e come usare questa tecnologia su Android

Per connettere un qualsiasi dispositivi USB al proprio smartphone Android è necessario disporre su di esso di una particolare tecnologia chiamata USB OTG. In questa guida vedremo cos’è OTG e come usarlo su Android per connettere dischi rigidi esterni, chiavette USB, controller, videocamere e tante altre diverse periferiche.

OTG

Cos’è USB OTG

OTG è l’acronimo di On-The-Go, ovvero una tecnologia che permette a smartphone e tablet Android di offrire il supporto OTG a tutta una serie di dispositivi collegabili tramite USB (e un apposito adattatore) alla presa normalmente utilizzata per la ricarica del dispositivo. Se il tuo smartphone supporta  OTG puoi utilizzare la porta USB per connettere un apposito adattatore (che vedrai più avanti nella guida) e connettere ad esso uno dei dispositivi compatibili con il kernel Linux (che è il cuore del sistema Android).

Per sfruttare OTG è richiesto almeno Android 4.4, ma più recente è la versione di Android maggiori sono le possibilità che la periferica USB collegata venga riconosciuta.

Cosa puoi fare con OTG

Qui in basso abbiamo raggruppato tutti i dispositivi che è possibile collegare allo smartphone Android con supporto OTG, così da capire nel concreto i vantaggi di questa tecnologia:

  • Hard disk esterni e chiavette USB: puoi collegare dispositivi d’archiviazione dati esterni ed accedere al loro contenuto, così da poterlo copiare, spostare ed eliminare direttamente dal file manager del device.
  • Endoscopio e webcam: questo è uno degli utilizzi iniziali per cui è stata maggiormente utilizzata questa tecnologia, sfruttando lo schermo dello smartphone e la microcamera di un endoscopio, per ispezionare posti difficilmente raggiungibili.
  • Giocare con un controller: collegando un controller USB (anche quello della Xbox) al dispositivo potrai giocare ai giochi Android con un controller come se fossi su una vera console.
  • Usare tastiera e mouse: con l’OTG puoi collegare una tastiera o un mouse (ma anche entrambi con gli adattatori giusti) così da trasformare il tuo smartphone in un piccolo PC con tanto di puntatore.
  • Stampare direttamente: se colleghi lo smartphone tramite OTG ad un cavo USB per la stampante potrai stampare direttamente su di essa senza utilizzare il WiFi, per il massimo della qualità di stampa.
  • Controllare le reflex: se la tua reflex è compatibile puoi connetterla via OTG al tuo smartphone, così da ottenere uno schermo aggiuntivo per controllarla e per visionare gli scatti effettuati.
  • Caricare un altro smartphone o altro dispositivo: utilizzando un adattatore OTG, potrete ricaricare con la batteria del vostro smartphone altre periferiche, come un altro cellulare, un powerbank, un’action cam, uno smartwatch e tanto altro.
  • Collegarsi a internet tramite cavo di rete: se avete modo di collegarvi solo tramite cavo di rete, un adattatore OTG specifico per questo scopo, potrebbe essere utilissimo.
  • Microfono Esterno: la fantasia non pone limiti ai possibili utilizzi, come adoperare un microfono esterno, per registrare qualsiasi cosa voi vogliate a una certa distanza dallo smartphone o con una qualità maggiore.

Ovviamente non tutti questi scenari sono applicabili, dovrai controllare prima di tutto la compatibilità del tuo smartphone Android con l’USB OTG, poi sperare che i driver integrati nel kernel di Android siano sufficientemente aggiornati per supportare tutte le funzionalità descritte sopra. In ogni caso il supporto per i dispositivi d’archiviazione esterni è quasi sempre disponibile, quindi puoi sfruttare questa funzionalità in molti scenari quotidiani.

Come riconoscere se lo smartphone è compatibile

Per controllare se uno smartphone dispone di tale tecnologia, prima di acquistare un adattatore OTG, possiamo utilizzare l’app gratuita USB OTG Checker per verificarlo. Una volta installata l’app e avviata, a seconda dell’esito, l’app restituirà uno dei due risultati che potete vedere qui sotto, riguardante la presenza o meno della funzione OTG.

otg compatibilita

Con quest’app scoprirai subito se l’OTG è abilitato sul tuo dispositivo Android, così da poter subito sfruttarlo con l’adattatore adeguato. Se il controllo fallisce, vuol dire che il produttore dello smartphone ha preferito bloccare questa funzionalità impedendo di sfruttarla (anche se magari è disponibile a livello hardware, non è sfruttabile a livello software). In questo scenario consiglio di utilizzare una ROM personalizzata per recuperare le funzionalità OTG del tuo smartphone Android.

Cavo OTG: quale acquistare

Dopo aver spiegato le potenzialità di questa tecnologica, come verificare se sul proprio smartphone è presente e cosa si può fare, vediamo ora come sfruttarla acquistando un cavo OTG. Solitamente i prezzi di questi cavi, sono molto contenuti e si aggirano tra i 5 e i 10 euro. Per svariati motivi, conviene sempre acquistare un prodotto contraddistinto da un’ottima qualità costruttiva e assemblaggio. Questi fattori alla fine incideranno logicamente sul prezzo finale, ma la vostra spesa sarà ben ripagata, in quanto avrete un prodotto che si connette in modo saldo alla porta usb del vostro smartphone o tablet, senza tremolii o falsi contatti e che non si danneggerà facilmente con l’uso.

Spesso il cavo viene chiamato anche adattatore adattatore USB OTG, si collega come detto in precedenza alla presa USB normalmente utilizzata di ricarica. Vista però l’esistenza di due diversi tipi di connettori USB è bene prima identificare quello in proprio possesso.

Android USB OTGI tipi di USB che possono essere presenti sono due:

  • USB Type C: ovvero il modello di porta usb più recente, che può essere inserita in qualsiasi verso, visto che girandola è sempre uguale. La troviamo presente su tutti gli attuali smartphone top di gamma di Samsung, Huawei, Lg, etc. Formato che sta sostituendo il vecchio formato micro USB;
  • Micro USB: la più diffusa sugli smartphone Android di fascia medio bassa e su quelli più datati; Il cavo può essere collegato in un solo verso, in quanto la sua forma è quella di un trapezio, come potete vedere anche dalla foto.

usb type c micro usb

Una volta identificato il tipo di USB da collegare al vostro dispositivo, qui sotto trovate i migliori adattatori OTG cable che potete trovare su Amazon, con una qualità costruttiva degna di nota e il più alto punteggio di valutazione da parte degli acquirenti.

Cavo OTG USB Type-C

Cavo OTG Micro USB

Per chi ha bisogno di più porte di connessione di diverso tipo, consigliamo questi HUB:

Hub OTG USB Type-C

Hub OTG Micro USB